CHIUDI
CHIUDI

07.02.2020

Il consigliere Benedetti «Ora siamo soddisfatti»

«Con la pubblicazione dell’aggiornamento dei dati del nuovo decreto fiscale del 30 gennaio scorso possiamo dichiararci soddisfatti», dice il sindaco di Brenzone Davide Benedetti, consigliere dell’Anci. che commenta i dati resi noti dal ministero dell’Interno il 5 febbraio scorso. «I soli comuni rivieraschi ottengono ben 135.831 euro circa in più rispetto a prima», prosegue il primo cittadino dell’alto lago, «e questo fa si che vengano praticamente diminuite di molto le penalizzazioni che erano state inizialmente previste dalla prima versione del decreto, contro il quale da subito ci siamo battuti». Con il decreto fiscale approvato il 30 gennaio scorso, infatti, è stato corretto quanto era stato previsto l’11 dicembre nella Conferenza Stato-Città e Autonomie Locali, quando erano stati definiti i nuovi criteri di riparto per l’anno 2020 del Fondo di Solidarietà Comunale, il così detto FSC. Per quanto riguarda l’area gardesana, i Comuni più penalizzati erano stati, in particolare, Torri del Benaco e Bardolino. Torri avrebbe dovuto perdere oltre 45 mila euro mentre Bardolino quasi 38 mila. Via via, meno, ma sempre col segno meno, tutti gli altri i Comuni rivieraschi, ad eccezione di Malcesine e di Castelnuovo che, rispettivamente, avrebbero dovuto avere a disposizione oltre 26 mila euro e oltre 9 mila euro in più. A Verona sarebbero stati sottratti 2 milioni e 300 mila euro circa. Tutto questo però adesso è stato rivalutato. Per quanto riguarda i Comuni dell’area del Garda-Baldo, ad esempio, Affi ci rimetterà 4.741 euro invece che 14.507 per l’arrivo di circa 9 mila 765 euro. Bardolino passerà da -38.188 a -18.082, guadagnando, rispetto a prima, 20 mila 105 euro. Brenzone passerà da -12 mila 384 a -1.618, «guadagnando» cioè 10 mila 766 euro. Caprino passa da 7.984 a oltre 12 mila 753 perchè guadagna 4 mila 769 euro, Castelnuovo da 23.638 sale a 34.325 guadagnando 10.687 euro, Garda passa da -23.605 a -4.461 perché «guadagna» 19.144, Lazise passa da -5.825 a 5.309 perché «guadagna» 11.135 euro, Malcesine passa da 25.674 a 32.249 perché arrivano 6.574 euro in più. A Peschiera si va da -10.496 a 15.071 con 25.568 euro in più, Rivoli passa da -23.813 a -9.536 euro. Poi, San Zeno passa da 8.335 a 10.375: arrivano 2.039 euro in più e, infine, Torri passa da -46.600 a -13.611 per l’arrivo di 31.879 euro.

G.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie