CHIUDI
CHIUDI

11.08.2020 Tags: Bardolino

I tulipani invaderanno il paese anche la prossima primavera

Le bellissime aiuole di tulipani che abbelliscono Bardolino
Le bellissime aiuole di tulipani che abbelliscono Bardolino

I tulipani sono salvi. Anche per la prossima primavera il lungolago di Bardolino diventerà un «set cinematografico» all’aria aperta con mille colori di fiori. E come nelle precedenti fortunate fioriture immortalate da migliaia e migliaia di clic, tranne quest’anno per via dell’impossibilità di uscire da casa per il Covid 19, sarà il Parco giardino Sigurtà a fornire gli oltre ventimila bulbi di tulipani, che verranno messi a dimora in novembre. La preoccupazione che fosse finito un ciclo di collaborazione si è materializzata il 10 giugno scorso quando al protocollo del Comune non è arrivata nessuna adesione di privati al bando «Adotta uno spazio verde». La Giunta intendeva avviare in via sperimentale un percorso di collaborazione con gli operatori economici. L’idea era quella di sviluppare il patrimonio verde del Comune grazie a incentivi esterni come, ad esempio, le sponsorizzazioni. In cambio da palazzo Gelmetti, sede municipale, si dava la possibilità a chi si fosse proposto per far decollare il «progetto floreale» di pubblicizzare in forme concordate il proprio marchio o la propria attività. Nello specifico si chiedeva l’affidamento di fornitura a titolo di sponsorizzazione o donazione di bulbose (tulipani) per i lungolaghi Roma e Lenotti per il prossimo inverno. Un quantitativo stimato in circa 20mila pezzi. In pratica quanto si era fatto nel recente passato grazie ad un accordo diretto tra il Comune e il Parco giardino Sigurtà di Valeggio, il secondo parco più bello d’Europa. Dopo che non era pervenuta alcuna domanda al bando «Adotta uno spazio verde», si è invece materializzata, a fine giugno, la proposta del Parco giardino Sigurtà al Comune di Bardolino di fornire i tulipani per i lungolaghi Roma e Lenotti per i prossimi due anni. In cambio della fornitura la richiesta dell’installazione, a propria cura, di quattro totem informativi nei pressi delle fioriere del lungolago per pubblicizzare l’iniziativa, le specie piantate ed eventuali proposte del Parco giardino Sigurtà. Nel contempo lo stesso Parco giardino Sigurtà ha chiesto ed ottenuto dalla Giunta comunale che venga affidato a Giuseppe Inga Sigurtà, titolare dell’omonimo parco, il compito di «disegnare» le aiuole. Chi meglio di lui infatti può ricreare l’effetto cromatico della «Tulipanomania» che tanto successo ha riscosso negli anni precedenti sempre sotto la supervisione del Conte Sigurtà. Allo stesso verrà riconosciuto soltanto un rimborso forfettario di mille e cinquecento euro per la piantumazione dei tulipani in novembre e duemila euro per il 2021. •

S.J.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie