I ragazzi salgono sul palco per avere il defibrillatore

Debuttano sul palco dell’Arena Torcolo oggi e domani bambini e i ragazzi che hanno partecipato ai laboratori teatrali che sono stati organizzati dall’associazione Amici del teatro cavaionese e dalla compagnia Teatro dell’Attorchio, promotori anche della rassegna teatrale che occuperà i mesi estivi ormai alle porte. Le lezioni per gli «attori in erba» si tengono tutto l’anno, sotto la supervisione dell’attore e regista Ermanno Regattieri, e terminano a giugno con uno spettacolo vero e proprio. Entrambe le serate hanno pure uno scopo solidale. L’incasso degli spettacoli (biglietto unico 5 euro, bambini gratis fino a 6 anni) sarà utilizzato, infatti, per acquistare un defibrillatore che verrà poi donato alla scuola primaria di Cavaion. Spazio quindi agli spettacoli che si annunciano molto accattivanti. Oggi alle 21 i bambini tra gli 8 e gli 11 anni (gruppo «Piccoli») proporranno «Sos Olimpo», ovvero la loro versione degli dei del monte sacro agli antichi greci. A ruota, i ragazzi tra i 12 e 15 anni (gruppo «Medi») reciteranno in «Tv trash», in cui giocheranno a modo loro con i luoghi comuni e i messaggi che vengono lanciati ogni giorno dal piccolo schermo. Domani toccherà invece, sempre a partire dalle 21, al gruppo «Grandi» formato da ragazzi che hanno dai 16 ai 20 anni: il loro spettacolo si intitola «Cenerentole in cerca d’autore». I protagonisti si divertiranno a stravolgere la celebre fiaba di Perrault. In caso di maltempo, le esibizioni saranno spostate all’Arena Torcolo al coperto, al Palazzetto dello sport in viale della Rimembranza. •

C.M.
# Sposta il focus sul parent