CHIUDI
CHIUDI

02.06.2020

Grande Fratello sui litorali del lago

Bagnanti a Torri: alcuni hanno fatto il primo bagno stagionaleControlli della polizia municipale in spiaggia a Torri FOTO PECORA
Bagnanti a Torri: alcuni hanno fatto il primo bagno stagionaleControlli della polizia municipale in spiaggia a Torri FOTO PECORA

D'ora in poi sul Garda il monitoraggio delle spiagge potrà arrivare anche dall'alto. Almeno, per il momento, a Garda e Torri. I due Comuni gardesani, ognuno per il proprio territorio, hanno stipulato una convenzione con l'associazione Reparto volo emergenze con sede a Villafranca e base operativa a Valeggio, per attività di vigilanza del territorio. Nello specifico verranno effettuati, tra l'altro, ulteriori controlli sulle spiagge attraverso ultraleggeri, che potranno individuare e segnalare dal cielo eventuali assembramenti. I mezzi aerei, su indicazione dei Comuni, in determinate fasce orarie da stabilire di volta in volta, potranno sorvolare i litorali e comunicare possibili criticità alle forze dell'ordine locali. Attraverso la ricognizione aerea effettuata anche per mezzo di velivoli anfibi, in grado di ammarare in acqua, si potranno individuare così eventuali anomalie e concentrazioni di persone, sfruttando anche le telecamere a bordo degli aeromobili. Ma l'attività serve anche per avere un supporto in caso di emergenze, come incidenti in acqua o a terra, o per interventi in caso di incendi e altro ancora. Il servizio prevede anche un supporto a terra, con operatori specializzati che affiancheranno il lavoro del personale dei corpi di polizia municipale e delle squadre della Protezione civile locali. «Si tratta di un’attività coordinata», spiega il sindaco di Torri Stefano Nicotra. «Ragioniamo sempre per garantire la massima sicurezza ai nostri cittadini e ai turisti, a maggior ragione oggi con l’avvicinarsi della stagione estiva. Le nostre spiagge dovranno pertanto essere vissute con la consapevolezza che il monitoraggio sarà continuo e quotidiano». Lo stesso vale per Garda, con il sindaco Davide Bendinelli che ha proposto l'idea della sinergia con l'associazione Reparto volo emergenze coordinata da Davide Burei. Gli agenti della polizia municipale di Torri, così come quelli di Garda, effettueranno controlli sul territorio, a partire dalle spiagge. Lungo i litorali la polizia municipale monitorerà i comportamenti delle persone, accertando che vengano rispettate le distanze corrette per evitare assembramenti. L'intenzione, fanno sapere dai paesi gardesani, non è di effettuare azioni repressive ma di verificare che tutto fili liscio lungo le coste durante questa stagione estiva così particolare. Anche Malcesine con ogni probabilità aderirà a breve alla convenzione con l'associazione di Villafranca. Nel frattempo anche nel paese dell'alto Garda, fermo restando che ci saranno controlli da parte dei vigili urbani in collaborazione con la Protezione civile, si stanno organizzando per comunicare ai turisti le norme da rispettare, a partire dal rispetto delle distanze interpersonali, installando dei cartelli informativi lungo le passeggiate e in altri punti nevralgici del territorio. Entro la prossima settimana, fanno sapere dal municipio, la cartellonistica dovrebbe essere pronta. A Brenzone per il momento i monitoraggi lungo i litorali verranno effettuati in particolare dagli agenti della polizia locale. «Stiamo però valutando di utilizzare dei servizi esterni in appoggio per la piena stagione turistica», fa sapere il sindaco Davide Benedetti. A luglio e agosto, in particolare, i vigili potrebbero essere affiancati da steward e bagnini per verificare il rispetto delle norme di distanziamento tra la gente e nel contempo garantire un più alto livello di sicurezza. «Stiamo esaminando vari preventivi e stiamo valutando se ci sono le disponibilità economiche per poter attuare il servizio che sarebbe utile per dare una mano ai vigili nel controllo del territorio». •

Emanuele Zanini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie