Bardolino

Gli studenti di Bardolino e Bosco Chiesanuova ricordano la strage di Capaci

I ragazzi impegnati nella mattinata in ricordo della strage di capaci (foto Joppi)
I ragazzi impegnati nella mattinata in ricordo della strage di capaci (foto Joppi)
Il ricordo della strage di Capaci a Bardolino (video Joppi)

Mattinata intensa all’istituto “Falcone-Borsellino” di Bardolino nel ricordo del trentennale della strage di Capaci. I ragazzi della secondaria di secondo grado, riuniti nell’ampio piazzale della scuola in Via Dante Alighieri, hanno accolto i compagni delle quinte delle primarie con due classi ospiti da Bosco Chiesanuova. Gli alunni delle elementari, scortati dalle Forze dell’Ordine, hanno simbolicamente portato i cani della legalità da Palermo a Bardolino. Erano esposte anche le sculture di Vasco Vitali che simboleggiano l’attacco della criminalità allo Stato.

La cerimonia è proseguita con un flash mob e l’alza bandiera alla presenza delle autorità civili e militari e della dirigente scolastica Elena Fossà. Il tutto accompagnato dalla musica della Junior Band. Toccante il ricordo dell’ex dirigente della Scuola di Bardolino Michele Bottaro che a suo tempo decise, con l’avvallo del Comune e dei rappresentati  del consiglio d’istituto, d’intitolare la scuola di Bardolino ai giudici Falcone e Borsellino. 

Stefano Joppi