CHIUDI
CHIUDI

03.10.2019

La Malfer sarà riedificata, Pisanello a posto

La scuola primaria Malfer a Garda sarà presto demolita e ne sarà costruita una nuova FOTO PECORASono stati effettuati lavori antisismici alle medie Pisanello
La scuola primaria Malfer a Garda sarà presto demolita e ne sarà costruita una nuova FOTO PECORASono stati effettuati lavori antisismici alle medie Pisanello

L'edilizia scolastica non può essere considerata una Cenerentola. E così, a Garda, la campanella quest’anno è suonata con delle novità. Mentre il sindaco, Davide Bendinelli, annuncia che l’edificio delle primarie Floreste Malfer sarà demolito e ricostruito, quello che ospita la scuola secondaria di primo grado (media) Pisanello ha subito due interventi. Il primo, chiuso nel 2018, è stato un miglioramento del sistema anti sismico. L’altro, conclusosi in agosto, è consistito in una manutenzione straordinaria volta a mettere in sicurezza i solai da fenomeni di «sfondellamento», una problematica di carattere strutturale da non sottovalutare, connessa al cedimento del fondello delle pignatte nei solai latero-cementizi, il cui distacco rappresenta un pericolo per l’incolumità delle persone che stanno nei locali sottosanti il solaio. Spiega il sindaco Davide Bendinelli: «Il problema dell’ edilizia scolastica e della sicurezza delle scuole», premette, « è tra i più importanti a livello nazionale poiché, per anni, non è stata tenuta in debita considerazione l’ incolumità di studenti e insegnanti. Perciò, a livello regionale e nazionale, sono state emanate nuove norme che impongono ai Comuni di verificare lo stato delle strutture e, eventualmente, procedere con opere volte al rafforzamento e messa a norma di tali edifici». Il Comune di Garda ha la competenza su due plessi dell’Istituto comprensivo di Garda: la scuola media Pisanello e la primaria Floreste Malfer. «La Pisanello è già stata ristrutturata e messa a norma tra il 2017 e il 2018 adeguandola alla normativa antisismica». I tecnici precisano che si sono costruiti setti laterali e si sono rafforzate le fondazioni rendendo l’edificio più stabile in caso di scosse. L’intervento ha previsto un investimento di 621.640, 19 euro che ha visto Garda assegnataria di un contributo regionale di 385mila euro. «Successivamente», prosegue il sindaco, «abbiamo ottenuto dallo Stato altri 50mila euro per lavori volti a mettere in sicurezza i solai dove si temevano sfondellamenti». I tecnici di una ditta specializzata, dotata di idonea strumentazione, hanno fatto rilievi specifici per individuare i punti e le aree dove si doveva intervenire. Sono stati trovati in quasi tutte le aule, nei bagni, negli spogliatoi della palestra e in spazi comuni come corridoi e altre zone di sosta, dove si è intervenuti. L’intervento di messa in sicurezza del fenomeno dello sfondellamento dei solai è stato eseguito ponendo in opera una rete in materiale composito fibrorinforzato dopo aver rimosso le parti di intonaco ritenute instabili che sono state ripristinate e, quindi, intonacate e tinteggiate. La spesa è stata di 61.129, 21 euro. SCUOLE MALFER. A proposito delle primarie Floreste Malfer, Bendinelli fa invece sapere: «Dopo una serie di valutazioni, la scelta dell’Amministrazione è stata di demolire l’edificio, che risale ai primissimi anni ’70, e di costruirne uno nuovo. Siamo in procinto di affidare l’incarico di progettazione». Chiude: «Per noi sistemare gli edifici scolastici è una priorità perché vogliamo non solo garantire la incolumità di studenti, insegnanti e personale ma anche farli sentire a proprio agio in ambiente adeguato e accogliente». •

Barbara Bertasi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1