Lazise

Fuga di tre cavalli, uno viene investito da un'auto e muore

.

Non è riuscito a schivare il cavallo che tutto d’un tratto si è trovato davanti sul rettilineo di via Confine, a Colà di Lazise, sbucato dai campi circostanti. L’impatto, avvenuto ieri mattina intorno alle 6 quando ancora era buio, è stato violento: il cavallo è deceduto, mentre per fortuna il conducente della Fiat Multipla, un sessantenne di Castelnuovo del Garda, ha riportato solo delle lesioni muscolari giudicate guaribili in dieci giorni dai medici del pronto soccorso dell’ospedale Pederzoli.

Per accertare la dinamica del sinistro sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia di Peschiera del Garda. Da quanto è stato ricostruito il proprietario dell’animale deceduto era arrivato con tre cavalli dall’Umbria e li aveva lasciati in una scuderia di località Belcamin, in territorio di Bussolengo, da dove sono scappati nella notte.

Tutti e tre, infatti, devono essersi mossi insieme: mentre il cavallo deceduto ha finito la sua corsa su via Confine, a circa cinque chilometri in linea d’aria dalla scuderia, gli altri due sono stati trovati verso le 9 di ieri da un agricoltore nei vigneti nei pressi di località Fontana Fredda a Lazise, un chilometro circa in linea d’aria da via Confine. «Ho visto i cavalli nel mio vigneto, mi sono sorpreso e ho chiamato i carabinieri, mentre parallelamente tramite un amico ho fatto partire il passaparola su Facebook», racconta Attilio Romagnoli, che ha così aiutato le operazioni di recupero. «Mi spiace per la fine fatta dal terzo cavallo, ma sono sollevato perché la persona a bordo dell’auto che l’ha investito non si è fatta nulla», conclude Romagnoli. 

Katia Ferraro

Suggerimenti