Estate di risse, ubriachi e vandali

I vigilantes  in servizio serale e notturno a Torri del Benaco FOTO PECORA
I vigilantes in servizio serale e notturno a Torri del Benaco FOTO PECORA
I vigilantes  in servizio serale e notturno a Torri del Benaco FOTO PECORA
I vigilantes in servizio serale e notturno a Torri del Benaco FOTO PECORA

Gente ubriaca protagonista di risse, feste private fuori controllo, raduni notturni in spiaggia tra urla e schiamazzi. È emergenza a Torri del Benàco, dove sono stati giorni di super lavoro per i vigilantes della ditta Civis, impiegati dal Comune a supporto della polizia municipale per monitorare il territorio comunale durante la notte. Sono entrati in servizio lunedì 5 luglio e da allora, in meno di una settimana, sono stati almeno sette gli interventi delle guardie giurate che da mezzanotte alle cinque del mattino sorvegliano le vie del centro storico del paese gardesano e non solo. In più di un'occasione sono dovuti intervenire pure i carabinieri e in un caso anche un'ambulanza del 118. Uno degli interventi, segnalato da alcuni passanti alle forze dell'ordine, ha riguardato una delle notti scorse un giovane dolorante a causa di una colluttazione con un coetaneo, steso su una panchina, nei pressi del pontile galleggiante situato di fronte alla piazza della chiesa parrocchiale. In questo caso, oltre ai vigilantes sono intervenuti i militari dell'Arma e un'ambulanza per soccorrere il ragazzo. Un altro episodio, accaduto sempre a tarda ora, è avvenuto in un locale del centro storico. Solo l'intervento ancora una volta delle guardie giurate e dei carabinieri ha consentito di sedare una rissa che poteva avere conseguenze ben peggiori. Durante un altro controllo gli uomini della ditta incaricata dal Comune hanno trovato un cancello del polo scolastico di via Mazzini aperto, con un lucchetto forzato. «Il servizio notturno di controllo del territorio si è rivelato subito importante ed efficace», spiega il sindaco di Torri Stefano Nicotra. «Di certo per questo, però, non posso essere felice. Anzi, sono molto preoccupato. Stiamo assistendo ad un fenomeno che invece di regredire è in aumento», sottolinea il primo cittadino torresano, riferendosi agli episodi di degrado. «Ci troviamo davanti situazioni di ogni tipo», conferma Nicotra. «Assistiamo a risse, feste in spiaggia fino all'alba e feste private con musica con volumi alle stelle, parcheggi abusivi e altro ancora. Gente che arriva già ubriaca e in preda ai fumi dell'alcol genera risse o crea comunque problemi, baby gang che scorrazzano per il centro». Così più di qualcuno riesce pure ad eludere l'ordinanza comunale numero 84, attiva fino a domenica 12 settembre compresa, tutti i giorni, dalle 19 alle 6 del mattino, che vieta la «detenzione, il consumo e la vendita per asporto di bevande», consumando gli alcolici prima di arrivare in paese. Il sindaco tornando agli episodi dei giorni scorsi, rivelando «che parte di queste persone incivili è gente che lavora a Torri e che finito il turno non trova meglio da fare che alzare, e di parecchio, il gomito e creare disordini. E questo nonostante non ci siano stati eventi o feste organizzati dal Comune. Dispiace molto. Per fortuna che abbiamo riattivato il servizio esterno di vigilanza notturna, che alla fine ripaga», aggiunge ancora Nicotra. «Speriamo che alla lunga, la costante presenza delle guardie giurate con il supporto della polizia municipale e le altre forze dell'ordine, oltre all'aiuto della Protezione civile, possa limitare in qualche modo il fenomeno. Ad ogni modo ora intensificheremo ulteriormente i controlli». A tal riguardo, 'intenzione dell'amministratore gardesano è aumentare anche i turni degli agenti della polizia municipale. «Li raddoppieremo al sabato, portando il servizio fino alle 2 di notte, e alla domenica fino alle 22. Estenderemo l'orario anche durante la settimana, sempre in collaborazione con le forze dell'ordine», annuncia il sindaco. «Non vogliamo lasciare nulla al caso». Il servizio di vigilanza notturna, costato 14mila euro e attivato in via sperimentale già lo scorso anno, proseguirà almeno fino a fine agosto. Una volta concluso si farà un bilancio. «Ma se il buongiorno si vede dal mattino», conclude Nicotra, «non c'è da stare tanto allegri». •.

Emanuele Zanini

Suggerimenti