CHIUDI
CHIUDI

13.11.2019

Due donne intossicate dalle esalazioni del monossido

Madre e figlia di nazionalità tunisine sono state portate per accertamenti in ospedale, ieri sera attorno alle 22. A dare l’allarme è stato un altro figlio della donna che vedendo la sorella ventenne e la madre cinquantenne insonnolite ha pensato subito che potessero essere state intossicate dalle esalazioni del braciere che avevano posizionato nel centro della cucina. La famiglia di immigrati abita a Caprino, in zona Dosso Berra, al piano terra di una corte rurale. Descritti i sintomi all’infermiere della centrale operativa, al giovane è stato detto di spalancare le finestre in attesa dell’arrivo dell’ambulanza. Sul posto sono andati anche i carabinieri e i vigili del fuoco che hanno accertato che la famiglia aveva posizionato un vecchio braciere con del carbone per riscaldare l’ambiente nella serata umida, ma le esalazioni di monossido hanno rischiato di trasformare in tragedia la serata. Madre e figlia sono state portate per accertamenti all’ospedale di Peschiera. Si valuta la terapia iperbarica. •

A.V.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1