Cure palliative Se ne parla a Castelletto

Una serata per spiegare in cosa consistano le «cure palliative» e chi sia a portarle avanti al domicilio del malato terminale. L'appuntamento è stato fissato per domani alle 20.30 al Garda Family House di Castelletto con i vertici dell’Associazione Amo Garda- Baldo «Miki De Beni» di Bardolino. Si tratta di un’associazione di volontariato e no profit impegnata ad assistere, gratuitamente e a domicilio, i malati terminali, specialmente quelli affetti da cancro, assicurando il diritto alle cure e alla dignità nelle ultime fasi della vita. L’Amo, tra l’alrtro, in queste settimane, aveva scritto a vari Comuni chiedendo un «contributo straordinario per l'acquisto di ausili sanitari per poter operare con più efficienza, da utilizzare nelle zone dell'alto lago». Dalla giunta di Brenzone, guidata dal sindaco Davide Benedetti, sono arrivati mille euro. E altri cinquemila sono arrivati dalla giunta di Torri, guidata dal sindaco Stefano Nicotra.

G.M.