CHIUDI
CHIUDI

16.10.2019

Premio nazionale all’hotel per la migliore promozione

Costermano. Il «Boffenigo panorama&experience hotel» ha vinto il premio, tra le strutture ricettive italiane, per la miglior attività di social media marketing. Il riconoscimento è arrivato nel corso dell’ Hospitality Day, uno dei più grandi eventi nazionale dedicato al mondo dell’ospitalità, svoltosi a Rimini. Nel corso dell’evento che ha visto la partecipazione di oltre seimila addetti al lavori, sono stati consegnati gli «Hospitality social awards». Gli oscar dell’ospitalità vengono assegnati durante la fiera del turismo di Rimini e sono diventati un appuntamento che coinvolge ogni anno centinaia di operatori turistici. Vengono premiate, suddivise per categorie, le eccellenze nazionali. La struttura alberghiera di Costermano ha sbaragliato la concorrenza di oltre duecento hotel «per aver promosso tramite i social oltre alla struttura anche il territorio circostante». In pratica chi alloggia nell’albergo beneficia di una serie di escursioni, sempre incluse nel prezzo del pernottamento, alla scoperta di percorsi naturalistici, cantine e caseifici. Un’idea sviluppata da Enrico Padovani, proprietario dell’hotel nato nel 2003 sulle «ceneri» dell’ex Sporting Club di Costermano. «Nell’arco di una settimana proponiamo ai nostri clienti quattro tipo di escursioni diverse da compiere rigorosamente a piedi, vista la vicinanza delle mete. Il lunedì all’eremo dei Camaldolesi a Bardolino, il mercoledì all’azienda agricola Loncrini, il giovedì alla cantina Cà Bottura dove oltre alla degustazione dei vini del territorio vengono spiegate e illustrate le varie fasi collegate alla vendemmia, alla vinificazione e all’importanza della cura dei singoli vigneti. Il venerdì ci spostiamo sul pianoro della Rocca di Garda dove offriamo un aperitivo “al sacco”. A guidare il tour e a pianificare la campagna marketing sono Elena e Giulia, due collaboratrici del team Boffenigo», spiega Padovani che da tre anni promuove e raccoglie le prenotazione alberghiere solo tramite i social. In questo modo si è liberato delle alte percentuali di commissioni che vanno alle agenzie ma nel contempo ha investito i risparmi nell’assunzione di nuove figure professionali in grado di trasmettere e raccontare la bellezza di un territorio che abbinato alla qualità dei servizi offerti dall’albergo rendono la vacanza irripetibile. «Proprio in questi giorni ho ultimato delle statistiche e ho scoperto che l’età media dei nostro clienti si attesta intorno ai cinquant’anni. Ma durante le escursioni a piedi tra vigneti e campi i più baldanzosi sono i clienti con un’età molto al di sopra dei sessant’anni».

S.J.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1