Frode informatica tra Pastrengo e Torre Annunziata

Compra online con carta clonata, colta in flagrante mentre ritira il pacco

.
I carabinieri di Pastrengo
I carabinieri di Pastrengo

I Carabinieri di Pastrengo, in collaborazione con i colleghi di Torre Annunziata in provincia Napoli, hanno denunciato in stato di libertà una donna di Torre Annunziata, C. A. di 32 anni per ricettazione. Il tutto nasce da una querela per frode informatica da parte di un residente di Pastrengo che si era visto addebitare due pagamenti con la propria carta di credito, relativi ad acquisti online del valore di quasi quattromila euro che non aveva mai eseguito.

I militari hanno ricostruito il percorso on line dei due pagamenti e i siti web di vendita. In particolare, presso un negozio di strumenti musicali, come accertato dai militari, era stato acquistato un amplificatore sonoro del valore di circa 2000 euro da parte di un soggetto che aveva indicato un nominativo poi risultato inesistente e che il numero di telefono fornito era intestato ad un prestanome. L’indirizzo dove lo strumento sarebbe stato consegnato era a Torre Annunziata, e i carabinieri di Pastrengo hanno avvisato i colleghi del posto, i quali hanno colto C.A. mentre ritirava il pacco. Il secondo pacco è stato invece fermato prima dell'invio.

# Sposta il focus sul parent