CHIUDI
CHIUDI

03.01.2020

Controllo ambientale Il Comune esce da Emas tra strascichi polemici

Scontro in Consiglio comunale, a Castelnuovo del Garda, per la scelta dell’amministrazione, guidata dal sindaco Giovanni Dal Cero, di abbandonare la certificazione ambientale Emas. L’argomento è stato affrontato con un’interrogazione presentata dai consiglieri di minoranza del gruppo «Sandrini sindaco» che, avendo notato la scomparsa della certificazione all’interno del Dup (Documento unico di programmazione) 2020-2022 e l’azzeramento del relativo capitolo di bilancio, hanno chiesto lumi in Consiglio comunale. Cinzia Zaglio, assessore ai Lavori pubblici, ha confermato di non voler rinnovare la certificazione. «È stato valutato che l’ottenimento della certificazione ambientale e il suo mantenimento non hanno portato vantaggi tangibili all’amministrazione: non sono previsti incentivi, agevolazioni o l’ottenimento di punteggi superiori nella partecipazione a bandi di gara e l’assegnazione di contributi per i Comuni con la certificazione», ha motivato Zaglio, mettendo l’accento anche sui costi per mantenere la certificazione. L’assessore ha assicurato «l’impegno dell’amministrazione al miglioramento continuo degli aspetti ambientali, con attenzione ai temi dell’inquinamento, senza perdersi in inutili lungaggini burocratiche». Il consigliere di minoranza Davide Sandrini ha definito la decisione «scellerata»: «Al di là del vantaggio economico, c’è l’aspetto del monitoraggio degli adempimenti», ha osservato, «il rischio è che vengano lasciate indietro tematiche importanti, mentre gli interventi programmati se non collegati a un sistema di gestione ambientale possono essere meno efficaci». Il Comune di Castelnuovo aveva ottenuto la certificazione ambientale Emas nel 2014. Stando ai dati presenti sul sito dell’Ispra, in Veneto la possiedono 12 Comuni, di cui tre nel Veronese, contando anche Castelnuovo (gli altri due sono Bardolino e Malcesine).

K.F.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie