CHIUDI
CHIUDI

14.07.2019

Le meraviglie del Baldo raccontate in cinque video

Un concentrato del Baldo in 42 minuti. Si è tenuta nella chiesetta di San Dionigi, al Platano di Caprino, la quindicesima edizione della rassegna Baldofilm, organizzata dal Ctg (Centro turistico giovanile) Monte Baldo, presieduto da Maurizio Delibori, con i patrocini di Comune di Caprino, Unione montana Baldo Garda, Regione Veneto e altri enti. Come da tradizione, Baldofilm è un’ iniziativa culturale con scenario il magnifico territorio del «Giardino d'Europa» destinato a cortometraggi, film e documentari che «rappresentino, valorizzino e favoriscano la conoscenza delle realtà e delle tradizioni popolari della montagna veronese in generale», ricorda Delibori. Quest'anno sono stati proiettati cinque nuovi video realizzati nel 2018-2019 che verranno riproposti da settembre in alcuni paesi del Baldo Garda e anche nella sede cittadina del Ctg Verona in via Santa Maria in Chiavica 7. Li hanno realizzati anche ragazzini, oltre che appassionati della montagna. Ecco cosa avremo noi stessi la possibilità di vedere nei prossimi mesi. «Alle origini del lago di Garda» della durata di 8 minuti, un video-documentario prodotto dal Ctg Monte Baldo sulla nascita glaciale del Garda, paragonato ad alcuni laghi islandesi dove il fenomeno glaciale e la deglaciazione sono in corso. «Il picchio verde» del regista, fotografo e naturalista di Affi Marco Banterla: «In sette minuti mostra la vita di questo uccello particolare che vive sulle pendici baldensi che insegue e spia nel nido dove alleva i piccoli». Quindi la «Marcia della pace per ricordare la Grande Guerra», fatto dalla scuola secondaria di primo grado San Zeno dove Delibori insegna, un video-documentario della durata di 10 minuti, che ricorda la fine dei quel conflitto sul Monte Baldo. «Abbiamo celebrato quel momento storico», ricorda, «insieme alle scuole di Brentonico e Malcesine con una marcia della pace organizzata lo scorso settembre per ricordare, in particolare, l’ultima battaglia di Dosso Alto, frazione di Nago Torbole (Trento), che si combatté il 21 settembre 1018. «Forme baldensi», 7 minuti, è un video di Delibori che illustra le principali forme geologiche della dorsale baldense, morfologie da conoscere ed apprezzare, ora illustrate anche nel libro atlante di geomorfologia del Monte Baldo, giugno 2019, Edizioni Ctg. Infine, «Vita baldense», 10 minuti di immagini colte dai soci del Ctg Monte Baldo che hanno immortalato animali e fiori rari scoperti durante le tante escursioni settimanali. La 15ª rassegna Baldofilm ha visto inoltre la proiezione di altri video e film prodotti da appassionati e registi locali, particolarmente apprezzati .

B.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1