CHIUDI
CHIUDI

23.08.2019

A cent’anni se ne va l’ultimo reduce

È morto il 21 agosto il centenario Gino Corazza, combattente e ultimo reduce rivolese della seconda guerra mondiale. Partecipò alla campagna del ’41 sul fronte dei Balcani, poi a quella sul fronte francese, e fu prigioniero dei tedeschi. Rivolese d’origine, da alcuni anni viveva a Caprino con la figlia Rosella. Aveva compiuto 100 anni lo scorso 3 agosto. Il funerale verrà celebrato nella chiesa parrocchiale di Rivoli domani alle 10.30. Alla cerimonia, parteciperanno anche i soci della sezione rivolese dei combattenti e reduci, di cui Corazza faceva parte con orgoglio. La sezione, guidata da Fortunato Bettinazzi, lo scorso 25 aprile insieme all’amministrazione comunale e alle altre associazioni d’arma aveva dedicato la commemorazione della Liberazione a lui in quanto ultimo reduce della guerra e al novantatreenne partigiano Assuero Martini, di Caprino. A ritirare il riconoscimento per conto di Corazza, dalle mani del sindaco Armando Luchesa e del presidente Bettinazzi, fu la figlia Rosella perché le condizioni di salute dell’anziano erano già precarie.

C.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1