CHIUDI
CHIUDI

18.02.2020 Tags: Brenzone sul Garda

Benedetti a Striscia la notizia per i mozziconi di sigarette

Il sindaco con il contratto contro i mozziconi a Striscia la notizia
Il sindaco con il contratto contro i mozziconi a Striscia la notizia

L’amministrazione di Brenzone sbarca su Striscia la notizia. Il sindaco di Brenzone, Davide Benedetti è apparso sul tg satirico di Canale 5 con altri primi cittadini, tra i quali quello di Brescia. Benedetti ha fatto la sua comparsata per 4 o 5 secondi in tutto, in sala consiliare, giusto il tempo di mostrare a tutta Italia che anche Brenzone ha sottoscritto un protocollo che contrasta l’inciviltà di chi fuma e poi getta i mozziconi in giro. Si vede il sindaco che mostra questa sorta di «contratto» ed annuncia che, nei mesi prossimi, verrà fatto un bilancio della situazione. Com’è nata l’idea di partecipare alla trasmissione satirica di Antonio Ricci? «L'idea è partita dal consigliere Devis Consolati, delegato all'ecologia, e dall’assessore ai servizi sociali Michela Donatini», spiega il sindaco. «Sulla scorta delle iniziative di sostenibilità ambientale che stiamo portando avanti, abbiamo deciso di impegnarci di più sulla tematiche ambientali. Abbiamo inviato a Striscia la notizia la nostra disponibilità a sottoscrivere questo impegno civico, oltre che ambientale, e siamo stati contattati». Ma a Brenzone c’è un problema di mozziconi di sigaretta gettati a terra, magari sulle spiagge o in altri luoghi non deputati a fare da portacenere degli incivili? «Il problema dei mozziconi è diffuso dappertutto», risponde il primo cittadino. «Se pensiamo che in spiaggia il turista “sbadato” spegne la sigaretta lanciandola nel lago oppure lasciandola sotto la sabbia della spiaggia, abbiamo capito quale problema culturale ci sia anche a Brenzone come in altri Comuni». E aggiunge: «Dobbiamo prima di tutto lavorare sull'educazione. questa iniziativa di Striscia punta soprattutto a fare prendere coscienza dei danni che creano i mozziconi gettati, ad esempio, in acqua dove restano per anni o vengono ingeriti dai pesci ed entrano nella catena alimentare che poi riguarda anche l’essere umano. Esiste la sanzione, ovviamente, ma il problema è che è estremamente difficile multare chi getta un mozzicone per terra arrivando proprio in quel momento. Metteremo posacenere aggiuntivi e magari anche confezioni porta mozziconi gratuite per i fumatori». Nei mesi scorsi Brenzone aveva approvato, all’unanimità in consiglio comunale, una mozione per arrivare ad essere un Comune plastic free e liberare il territorio da ogni tipo di plastica, compresa quella del materiale di cui sono composti piatti e bicchieri nelle sagre paesane. È collegato a questa idea la comparsata a Striscia? «Non è un’iniziativa inserita in quella mozione», spiega il sindaco, «ma voglio sottolineare come tutte le iniziative che stiamo portando avanti siano legate alle tematiche ambientali: che si tratti di pianificazione urbanistica, lavori pubblici, cultura o turismo, il discorso da tenere presente è che abbiamo un territorio unico e straordinario e dobbiamo preservarlo per i nostri figli». •

G.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie