CHIUDI
CHIUDI

30.08.2019

Operaio rimane intrappolato sotto il carico di lastre di vetro

Le grosse finestre cadute sull’operaio che stava lavorando agli infissi della casa
Le grosse finestre cadute sull’operaio che stava lavorando agli infissi della casa

Se la caverà in 40 giorni l’operaio 43enne che ieri mattina è stato travolto da alcune lastre mentre lavorava in una casa di Bardolino. Dalle prime notizie apprese sull’infortunio sul lavoro - che poteva essere ben peggiore - alcune grandi finestre, che erano appoggiate su un bancale, un piedistallo utilizzato in queste situazioni, sono improvvisamente cadute. Pare, da una prima ricostruzione, che il bancale di sostegno ad un certo punto abbia ceduto, facendo cadere tutto il carico, una decina di elementi belli pesanti, sull’operaio. Il tutto sarebbe avvenuto mentre i dipendenti della ditta privata che stava lavorando alla casa, erano in procinto di mettere mano agli infissi, per montarli nei loro vani. Purtroppo qualcosa è andato storto, a spese del quarantatreenne. La dinamica esatta di come sia avvenuto l’incidente sul lavoro e il motivo per il quale quel cavalletto utilizzato solitamente per questo tipo di lavoro non abbia retto, non sono però ancora stati resi noti. A chiarire queste questioni sarà l’ente incaricato, lo Spisal (il Servizio di prevenzione ed igiene sicurezza degli ambienti di lavoro) di Verona, che è intervenuto in mattinata raccogliendo gli elementi utili a ricostruire il quadro di quanto è accaduto, insieme a una pattuglia dei carabinieri della Compagnia di Peschiera del Garda. L’incidente è avvenuto in una via senza uscita, nella zona collinare dell’entroterra bardolinese, in un punto rialzato, dove ci sono diverse seconde case di vacanza, con la vista sul lago di Garda. È un luogo del paese dove solitamente la gente pernotta durante le vacanze o per trascorrere qualche giorno in relax sul lago di Garda. Sul luogo dell’incidente, insieme agli organi di controllo e alle forze dell’ordine, sono intervenuti velocemente anche i vigili del fuoco del Distaccamento di Bardolino: i pompieri si sono subito prodigati per aiutare l’operaio a disincastrarsi dal peso degli infissi che gli erano caduti addosso. Bloccato da queste grandi finestre che gli sono piombare sugli arti inferiori e parte del bacino, i vigili del fuoco hanno proceduto utilizzando dei divaricatori oleodinamici e dei cuscini di sollevamento, in modo da spostare il grosso carico ed estrarre l’operaio dalla trappola in cui era finito. Insieme alle forze dell’ordine, ai vigili del fuoco e al personale dello Spisal, è arrivato anche l’elisoccorso, una automedica e un’ambulanza per prestare soccorso e per i primi intervento sull’uomo ferito che avrebbe lamentato problemi a camminare. Dopo i primi accertamenti, il personale medico ha trasportato l’operaio all’ospedale di Borgo Trento a Verona, per le lesioni riportate a causa dello schiacciamento. Rimarrà in ospedale, ma dalle prime impressioni di chi ha assistito all’infortunio, l’uomo non sarebbe in pericolo di vita. •

Adele Oriana Orlando
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1