CHIUDI
CHIUDI

31.07.2019

La differenziata si impara giocando al Centro estivo

Il tesoro da cercare? I rifiuti. Un modo ludico per coinvolgere i tanti bambini iscritti al Centro estivo ricreativo (Cer) instillando nei loro pensieri e menti una sana educazione civica. I novanta bambini del Cer di Bardolino e i sessanta che partecipano a quello di Calmasino sono stati divisi in tre gruppi alternandosi in varie attività: teoria, riciclaggio e raccolta dei rifiuti per le vie del capoluogo e della frazione. La parte teorica è stata gestita da Margherita Tezza, responsabile d’educazione ambientale del Consorzio di Bacino Verona due del Quadrilatero, che ha guidato in modo giocoso i bambini alla scoperta delle buone abitudini che regolano la raccolta differenziata e aiutano a diminuire gli sprechi. Al suo fianco i responsabili del Cer Arianna Dalle Vedove e Simone Antonelli che hanno seguito i gruppi nel corso dei laboratori che ha visto la realizzazione di un Babbo Natale con materiale di riciclo. Gli stessi ragazzini muniti di pettorina gialla e «armati» di guanti, paletta e sacchetto, sono successivamente usciti nel centro storico e nel parco limitrofo per raccogliere rifiuti (mozziconi di sigaretta, cartine) abbandonati a terra da qualche incivile. Quest’anno sono stati coinvolti anche i genitori. In tre, a Bardolino, hanno accettato l’invito dell’educatrice sociale Arianna Dalle Vedove. Ben otto nella frazione di Calmasino dove si è replicato, al cospetto di un trentina di bambini, la stessa iniziativa svolta nel capoluogo. «È fondamentale che i nostri figli crescano con l’idea di poter fare la differenza nella tutela dell’ambiente attraverso le loro scelte quotidiane», dichiara Cristiano Tabarelli, presidente del Consorzio di Bacino Verona Due «Credo sia molto utile per i bambini avere l’occasione di prendersi cura del proprio territorio sin da piccoli, confrontarsi con esempi concreti di riutilizzo e conoscere le ripercussioni degli sprechi sull’ambiente», ribadisce il concetto il direttore Thomas Pandian che ha accolto la proposta arrivata dagli organizzatori del Cer, nata sulla scia dell’esperimento, riuscito, dello scorso anno. •

S.J.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1