CHIUDI
CHIUDI

20.04.2019

I carabinieri per la loro festa donano il defibrillatore al paese

La sfilata per le strade delle associazioni dei carabinieri e volontari
La sfilata per le strade delle associazioni dei carabinieri e volontari

Festa partecipata e sentita da circa 300 persone, a Calmasino, per la sezione Bardolino-Garda dell’Associazione nazionale carabinieri e il gruppo volontariato Anc «Lago di Garda», ambedue presieduti da Giuseppe Zantedeschi, che hanno celebrato rispettivamente il quarantottesimo e tredicesimo anniversario della fondazione. Alla manifestazione hanno preso parte associazioni d’arma e volontariato di Bardolino e di Garda, nonché numerose sezioni Anc provenienti da varie parti della Provincia. Durante la cerimonia il presidente Zantedeschi ha consegnato al sindaco di Bardolino Ivan De Beni un nuovo defibrillatore donato della sezione Anc Bardolino-Garda alla comunità di Calmasino, a dimostrare il cuore generoso dell’arma. L’apparecchio salva vita troverà posto al campetto sportivo in viale Verona. Il valore del gesto è stato messo in risalto dal sindaco De Beni, che insieme a quello di Garda, Davide Bendinelli, ha sottolineato la vicinanza delle amministrazioni ai carabinieri in servizio e congedo, ringraziandoli dell’opera prestata con spirito di servizio a salvaguardia della sicurezza pubblica. Il gruppo Anc di volontariato, che conta 44 elementi tra soci effettivi e simpatizzanti, nel corso del 2018 ha effettuato oltre quattromila ore di servizio in vari comuni. «L’attività più richiesta è quella di agevolare e regolare il traffico stradale durante le manifestazioni, senza tralasciare altre attività locali a sfondo sociale», spiega Zantedeschi. «Anche i soci della sezione Anc di Bardolino-Garda, un centinaio tra effettivi, familiari e simpatizzanti, aderiscono a molte iniziative. Le socie benemerite in aprile hanno dato il loro contributo alla campagna Fiori d’Azzurro promossa da Telefono Azzurro, partecipando alla vendita di fiori nelle piazze di Bardolino e frazioni». All’appuntamento di Calmasino ha portato il saluto dell’arma in servizio il maresciallo Luca Scolari, comandante della locale stazione. Hanno partecipato il generale di corpo d’armata dei carabinieri Sergio Colombini, il generale Gaetano Calcagnile e il coordinatore provinciale Loris Perbellini. •

C.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1