CHIUDI
CHIUDI

28.07.2019

Dagli arresti a un party Trentaseienne va in cella

Si trova agli arresti domiciliari e ha finto di essersi recato al pronto soccorso di Bussolengo per assistere la figlia che si era sentita molto male. In realtà, quella sera era andato ad una festa con tanto di canti e balli e la sua bugia è emersa nel giro di poche ore. E così I.E., 36 anni, residente a Bardolino, è ritornato in una cella di Montorio con l’accusa di evasione dagli arresti domiciliari. Sono le 21.40 di una settimana fa quando lo stesso trentaseienne telefona ai carabinieri per dirgli che si sarebbe recato all’ospedale di Bussolengo per assistere la sua bambina infortunatasi in casa. I militari di Bardolino, però, si sono subito insospettiti perchè il veronese aveva violato l’obbligo degli arresti domiciliari già altre volte. E così nel pomeriggio del 22 luglio si sono recati nell’abitazione del trentaseienne, chiedendo l’esibizione del referto medico, risalente alla notte appena trascorsa. In quel momento, però, I.E., stravolge la versione del giorno prima dicendo che si era recato sì al pronto soccorso ma poi aveva fatto ritorno a casa perchè la fila in sala d’attesa era troppo lunga. Nel frattempo, i militari avevano sentito alcuni partecipanti alla festa della sera prima e avevano così scoperto la presenza di I.E. trattenutosi nel cortile della carrozzeria, sede del party, fino alle una di notte. I carabinieri hanno così comunicato l’ennesima violazione al regime dei domiciliari alla procura. È stata chiesta e ottenuta un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per I.E., eseguita dai carabinieri nel pomeriggio di venerdì.

G.CH.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1