CHIUDI
CHIUDI

06.03.2020

Annullata la festa annuale dell’Avis

Avis di Bardolino
Avis di Bardolino

Dopo 59 anni la sezione dei donatori di sangue “Ivo Arietti” ha annullato l’annuale festa. Tutta colpa del Coronavirus e di una psicosi di paura che si respira. La festa programmata per domenica 22 marzo non si farà più. Troppe le problematiche da risolvere alla luce soprattutto delle ultime indicazioni governative.

 

“Mai era successo nella storia della nostra sezione (il prossimo anno compie sessant’anni) di saltare un appuntamento cosi sentito in paese ma anche dai comuni esterni vista la grande affluenza di labari delle sezioni avisine”, fa sapere Nicola Arietti del direttivo Avis. Un appuntamento che richiama la presenza di più di trecento persone nell’arco di una mattinata intensa che inizia solitamente con la sfilata per le vie del paese, la celebrazione religiosa in chiesa e l’assegnazione degli attestati di merito al teatro Corallo. A seguire  l’affollato pranzo all’hotel Du Lac per circa 300 persone.

 

“E pensare che questa festa era il modo più solenne per riconoscere il lavoro svolto con grande professionalità da Manola Boni che con il rinnovo delle cariche, in programma il prossimo anno, non potrà per ragioni statutarie essere rieletta come presidente”, commenta amaramente Nicola Arietti. 

Stefano Joppi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie