CHIUDI
CHIUDI

15.07.2020 Tags: Lazise

Balneazione e sicurezza Nuova ordinanza in vigore

Divieto di balneazione nelle ore notturne (dalle 20 alle 8); obbligo per le spiagge e gli stabilimenti balneari dati in concessione di istituire un servizio di salvamento, anche in forma collettiva e associata, in funzione dalle 8 alle 20; «corridoi di lancio» nelle aree di balneazione per l’uso in sicurezza dei natanti da diporto dati in locazione/noleggio, sia a motore che non a motore. Sono alcune delle novità introdotte dal Comune di Lazise con l’ordinanza numero 118 del 13 luglio 2020, in vigore fino 30 settembre, che disciplina le misure da adottare per garantire la sicurezza ai bagnanti sulle spiagge demaniali libere o date in concessione. Tra queste vengono richiamate le disposizioni in materia del contenimento del coronavirus e viene stabilito che nelle spiagge libere il Comune installi cartelli multilingue per avvisare i fruitori della mancanza di idoneo servizio di sorveglianza balneare. «Lazise, primo Comune d'Italia, è anche il primo Comune ad adottare tale normativa», si legge in una notizia pubblicata ieri sul sito della Comunità del Garda. L’ordinanza nasce da una serie di incontri organizzati dalla Comunità del Garda con i Comuni della sponda veronese e bresciana in collaborazione con il comandante della Guardia Costiera del lago di Garda Antonello Ragadale per arrivare a una regolamentazione omogenea per le spiagge lacustri. Oltre che per la navigazione vengono dettate regole anche per le attività commerciali in concessione lungo la costa (come locazione di natanti, uso degli scooter d’acqua, attività di flyboard e di pesca sportiva). «L’iniziativa della Comunità del Garda e della Guardia Costiera è preziosa per avviare l’adozione dell’ordinanza che colma alcune lacune sull’esercizio in sicurezza delle numerose attività che hanno ottenuto la concessione a operare lungo la costa», dice il comandante della polizia locale di Lazise Massimiliano Gianfriddo. «La polizia locale con i servizi nel lago e lungo la costa ha finalmente un efficace strumento per fare puntuali controlli finalizzati alla sicurezza dei bagnanti».

K.F.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie