Cavaion

Anche la compagna dell'Attorchio chiede «luce sui teatri»

Teatro dell'Attorchio di Cavaion
Teatro dell'Attorchio di Cavaion

Teatri chiusi da un anno, ma fino a quando? Il Teatro dell'Attorchio, la compagnia teatrale di Cavaion, aderisce stasera all'iniziativa "Facciamo luce sul teatro" lanciata da Unita-Unione nazionale interpreti teatro e audiovisivi.

 

Oggi, dalle 19.30 alle 21.30, gli attori cavaionesi aprono il teatro Arena Torcolo, all'aperto in corte Torcolo, lo illuminano e garantiscono un presidio permanente per tutti coloro che vorranno solidarizzare con attori, tecnici e lavoratori del settore teatrale "affinché si possa, quanto prima, ritornare a fare e vedere spettacoli dal vivo in tutta sicurezza" sottolinea il presidente e capo comico del Teatro dell'Attorchio di Cavaion, Igino Dalle Vedove.

 

"Come è stato dimostrato i teatri, se ben gestiti, sono ambiti sicuri" continua. "Vogliamo far sentire la nostra e vostra voce sul tema. Vogliamo che il dibattito pubblico ritorni seriamente e concretamente sull'argomento. Vogliamo tornare sui palchi a provare e offrire emozioni". Insieme a tutto il gruppo cavaionese, Dalle Vedove invita i compaesani e quanti vogliano solidarizzare sul tema ad andarli a trovare stasera all'Arena Torcolo, testimoniando così la propria vicinanza con la presenza fisica là dove in tanti anni sono stati organizzati decine e decine di spettacoli molto seguiti. "Grazie anticipatamente a chi passerà o, comunque, ci lascerà un segno tangibile di affetto e sostegno" conclude. 

 

Leggi anche
«Si faccia luce sui teatri», il Salieri vuole riaprire

Camilla Madinelli