CHIUDI
CHIUDI

07.04.2019

Alla scoperta degli aromi con gli occhi bendati

Quaranta piccoli vasi per altrettante sostanze da annusare con una benda sugli occhi, da individuare e infine da ricercare in un vino, in modo da assaporarne gli aromi. È la nuova proposta dei sommelier della Fisar Verona all’edizione 2019 del «Vinitaly and the City» a Bardolino, organizzato a villa Carrara Bottagisio e nel suo parco oggi, dalla Fondazione Bardolino top in collaborazione con il Comune e Veronafiere. È di lampone, fragola o lavanda quel profumo che dal calice arriva al naso? Serve allenamento. Eccolo servito. Nello spazio sensoriale Fisar, nel padiglione del Consorzio del Soave doc e del Garda doc, i sommelier veronesi guidano i consumatori alla scoperta dei principali aromi contenuti nel vino: sul bancone, oltre ai vasetti misteriosi, anche frutta e ortaggi freschi sono utili a mettersi alla prova in un gioco creato per affinare il naso e la mente. Inaugurato venerdì, il fuori salone bardolinese si conclude oggi. Oltre ai saloni della villa, nella parte restaurata più di recente che ospita nei piani alti il Consorzio di tutela del Chiaretto e del Bardolino oltre che la Bardolino Top, gli spazi nel parco dedicati a cantine e degustazioni sono tutti al coperto in tensostrutture. Tutti gli spazi per il pubblico aprono stamattina tra le 10 e le 11. Nel parco, sul fronte degli incontri musicali, alle 14 con «Soulful Mash» cover pop internazionali e alle 20 concerto della band «The Bluebeaters», che reinterpreta i successi della musica leggera italiana. Per i buongustai e appassionati di cucina, alla Vela del gusto alle 16 show cooking a cura di Raffaello Bertolini del Molino Bertolini di Caprino: in preparazione gli impasti a base di vino, dalla focaccia al Bardolino al pane al Lugana. Infine, sul fronte vinicolo, alle 18 nella villa degustazione guidata «I rossi della tradizione»: cinque caratteri forti dell’enologia veronese saranno messi a confronto dai sommelier. Continua anche oggi, infine, la solidarietà verso la ricerca sulle leucemie tramite il ricavato dal riciclo dei tappi di sughero donato all’associazione Le.Viss. di Lavagno. In collaborazione con Serit, il Consorzio di bacino Verona due del quadrilatero ha posizionato anche al «Vinitaly and the City» di Bardolino contenitori per la raccolta dei tappi e riproporrà l’iniziativa tanto qui nelle prossime manifestazioni dedicate al vino quanto durante il Palio del Recioto e dell’Amarone di Negrar nei giorni pasquali.

C.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1