CHIUDI
CHIUDI

08.05.2019

Nuovo semaforo a Gazzoli per evitare altri incidenti

L’incrocio in via Gazzoli
L’incrocio in via Gazzoli

È entrato in funzione il nuovo impianto semaforico in località Gazzoli all'incrocio tra la strada provinciale 29 e via Peagne, sulla strada che porta verso Caprino. Lo annuncia il sindaco Roberto Bonometti: «A chi transita in quella zona raccomando di rispettare i limiti di velocità e ovviamente di guidare con prudenza», sottolinea. «Per quest'opera la Provincia ci ha concesso un contributo di 25 mila euro». «In quel luogo», prosegue il primo cittadino, «si sono verificati diversi incidenti, anche con esito mortale. L'incrocio doveva necessariamente essere messo in sicurezza al più presto. Sarebbe stato più efficace costruire una rotonda», sottolinea il sindaco, «ma sarebbero serviti più soldi, con il conseguente allungamento dei tempi di realizzazione. Questo perché si sarebbero dovute attivare anche le procedure di esproprio dei terreni da acquistare per costruire la rotonda. In futuro però, se ci saranno le condizioni», precisa, «si potrebbe anche optare per la realizzazione di un rondò con la conseguente dismissione del semaforo. Ora con l’installazione del semaforo mi auguro di cuore che non avvengano altre tragedie della strada in quel punto», afferma Bonometti. «Tre anni in quel luogo ha perso la vita un ciclista, investito da un'automobile. La vittima proveniva da Rivoli e ha attraversato la strada che collega Caprino ad Affi, in direzione Albarè. Altri incidenti, anche se di minor gravità, si sono verificati con una certa frequenza a quell'incrocio». In località Gazzoli è entrato così in funzione il secondo semaforo attivo sul territorio di Affi. L'altro è quello che si trova nei pressi del cimitero, all'incrocio tra via Monte Baldo, via Costabella, via Chiesa e via Pace. Qui sono state comminate diverse centinaia di multe ai molti che sono soliti passare con il rosso. Si è raggiunta anche la media di sedici al giorno e di cinquecento al mese. A emetterle è il sistema di rilevazione delle infrazioni reDvolution. Questo dispositivo registra automaticamente i transiti con luce rossa effettuati dai veicoli e invia il filmato e tutti i dati relativi al veicolo al comando della polizia locale. Le violazioni stradali commesse, per il transito con semaforo a luce rossa, prevedono sanzioni salate: 163 euro se la violazione è commessa tra le 7 e le 22 e 217,33 euro tra le 22 e le 7. Oltre alla decurtazione di sei punti dalla patente di guida. •

L.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1