CHIUDI
CHIUDI

24.04.2019

Guasto all’elettricità, mezzo paese al buio

Il centro di Zevio rimasto al buio ieri mattina con seri disagi per il paese FOTO DIENNECavi trasportano energia elettrica da un palazzo all’altro a ZevioUn’altra coppia di cavi esposta alle intemperie
Il centro di Zevio rimasto al buio ieri mattina con seri disagi per il paese FOTO DIENNECavi trasportano energia elettrica da un palazzo all’altro a ZevioUn’altra coppia di cavi esposta alle intemperie

«Ai clienti ho fatto il caffè con la moka, facendomi luce con una candela sul banco di mescita». Nicola Brutti, titolare del caffè Brutti di via Altichiero, riassume così gli effetti del blackout elettrico che, come conferma il sindaco Diego Ruzza, ha privato di energia elettrica abitazioni e negozi di alcune vie del centro-Altichiero, Fratelli Stevani, Adele Smania, Vittorio Veneto e Piazza Ungheria-tra le due di notte e le 13.30 di lunedì. In quest’arco di tempo, interruzioni e ripristini si sono alternati, mettendo in fibrillazione i negozianti strettamente dipendenti dall’energia. «Mi sono accorto dell’assenza di corrente alle due di notte, vedendo accesa la lucina che me lo segnala. Fuori era vento e acqua, ho controllato il contatore e mi sono riaddormentato pensando fosse una situazione transitoria. Alle tre mi risveglio e tutto è inalterato. Alle 4.30 arriva l’allarme telefonico di mia madre. Chiamo Enel e il risponditore automatico mi dice la normalità tornerà alle 7, ma in realtà la corrente torna in anticipo: alle 5. Comincio i preparativi per aprire il bar, però alle 8.30 l’elettricità sparisce nuovamente». Brutti continua: «Richiamo Enel e l’operatore mi dà un codice che permette di seguire l’evoluzione della riparazione e mi informa che, a lavori ultimati, riceverò un sms. L’elettricità torna poco prima delle 10. Intanto i clienti del cappuccino se n’erano andati per l’impossibilità di montare la panna. Risollecito Enel e un nuovo operatore mette in discussione il guasto. Allora mi dispero e spiego tutto ai carabinieri del 112. Intanto Enel annuncia l’invio di una squadra di pronto intervento e poco dopo le 13 torna definitivamente la corrente». «Il blackout ha interessato anche casa mia», fa sapere il sindaco Ruzza, che subito ha chiesto spiegazioni all’Enel. Ieri pomeriggio, però, il primo cittadino ancora non era stato informato sulle cause del disservizio che «non dev’essere stato generalizzato». Ruzza, tuttavia, ricorda una serie di interruzioni di energia, di pochi secondi, risalenti a un paio d’anni fa, che causarono danni a pc, cancelli elettrici e elettrodomestici in genere. Giuseppe Travaglia dell’edicola-tabaccheria in via Altichiero, informa che la mancanza di elettricità ha sollevato la protesta dei suoi clienti intenzionati a ricaricare il cellulare, pagare le bollette, giocare al lotto. «Tutte cose fattibili se c’è energia elettrica, diversamente non si fa nulla», dice il commerciante. Che tra il serio e il faceto aggiunge, alludendo in particolare alle ricorrenti inondazioni di strade, case e cantine della zona, causa le bombe d’acqua: «Qui è come essere nel Triangolo delle Bermude: qualsiasi cosa capiti, ci caschiamo dentro». Mastica amaro pure Beatrice Zambonini, titolare dell’omonimo caffè panificio: «Il tira e molla elettrico ha fatto bruciare nel forno un bel po’ di pane. Il danno è stato importante e purtroppo in questi casi l’assicurazione non risponde. In più numerosi clienti si sono rivolti ad altri negozi, vedendo tutte le luci spente nel nostro». Enel chiarisce le cause del disservizio: «Purtroppo il guasto non ha consentito una rapida individuazione delle cause. Trattandosi di cavi interrati, i nostri tecnici hanno dovuto svolgere una serie di controlli e solo a mezzogiorno, hanno individuato il guasto. Per cui la corrente è stata definitivamente ripristinata alle 13.45». •

Piero Taddei
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1