CHIUDI
CHIUDI

12.10.2019

Ritorna il corteo alla Pieve come nel 1836 per la peste

Sarà particolare, la «Festa dell’antico voto» di quest’anno, che si terrà al santuario di Santa Maria a Pieve di Colognola. La ricorrenza, che ricorda il prodigio attribuito alla Vergine nel 1836 quando, su supplica del paese, lo liberò dal flagello del colera, quest’anno è articolata su due giorni con una novità. Per la prima volta, infatti, oggi, alle 15.30, sarà riproposta, con partenza dalla chiesa dei Santi Fermo e Rustico di Monte, la processione dei fedeli che, così come avvenne quasi due secoli fa, il 17 luglio 1836, vide i colognolesi insieme ai sacerdoti di tutte le frazioni, dirigersi in corteo verso la pieve per chiedere alla Madonna di far cessare l’epidemia. Un male che, anche durante la camminata, continuò allora a mietere vittime. Chi riuscì a giungere davanti alla statua di Maria, nell’antica chiesa, secondo la documentazione conservata nell’archivio parrocchiale, fu salvato e il colera in breve lasciò Colognola. Per questo, nell’ottobre di quello stesso anno, fu fatta un’altra processione per ringraziare della grazia ricevuta. Con lo stesso fervore religioso, oggi molti colognolesi, al seguito dei parroci don Gabriele Lanciai di Pieve, don Marco Preato di Monte e monsignor Luigi Adami di San Zeno, e agli amministratori comunali, scenderanno dal colle recitando il rosario fino al santuario di Pieve, dove la devozione alla Vergine è ancora molto forte. Qui i parroci affideranno il nuovo anno pastorale alla Madonna e sarà impartita ai presenti la benedizione. Il luogo, qualche anno fa, è salito anche alla ribalta delle cronache nazionali in seguito al racconto fatto dal cantante Bobby Solo che affermò di essere guarito da una malattia dopo aver pregato la Madonna proprio a Pieve. La manifestazione proseguirà domani con la celebrazione della messa, presieduta da don Flavio Bertoldi, assistente diocesano Unitalsi, nella quale vi sarà l’unzione dei malati e saranno rese testimonianze di fede. Quindi, prima del pranzo, processione con benedizione lungo il percorso del Rosario, opera del pittore Francesco Menegazzi, nel parco del santuario. •

M.R.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1