CHIUDI
CHIUDI

21.09.2019

Mezzo secolo in più di vita per Biasin, ispiratore di sport

Prosegue, con due giorni di festa in questo fine settimana, la celebrazione del cinquantesimo anniversario dell’Associazione sportiva dilettantistica «Giancarlo Biasin». Era proprio l’autunno del 1969 quando, per iniziativa di Giuseppe Venturi, conosciuto come Ninetto, e altri amici, nasceva il Gruppo sportivo Giancarlo Biasin, intitolato all’avvocato illasiano di grandi speranze, alpinista provetto e accademico del Cai, deceduto solo cinque anni prima, appena trentatreenne, al ritorno dall’apertura di una nuova via, con Samuele Scalet, sul dolomitico Sass Maor, nelle Pale di San Martino. Lo scorso luglio una delegazione di iscritti al gruppo si è recata sul «Sentiero del cacciatore», strada di avvicinamento alla parete, dove una targa ricorda il tragico evento. Ma il ricordo più bello non sono le commemorazioni di quello che Biasin è stato come alpinista, amministratore o professionista, ma la realtà viva che nel suo nome in questi cinquant’anni ha continuato a crescere e promuovere lo sport come sana pratica di vita e socializzazione. È ben ricordato nel volume «I primi passi del G.S. Biasin», scritto in occasione del cinquantenario da Giannino Fasoli e Guido Santi, coinvolgendo ex atleti e dirigenti, tracciando i primi anni del sodalizio di atletica che, come recita il sottotitolo del libro, ha avuto «qualche campione, tanti appassionati, un po’ matti e pionieri, certamente anni indimenticabili in un’epoca di cambiamenti». La festa si articola in due momenti: il primo sportivo e il secondo di testimonianze e immagini. Alle 15 di oggi prenderà il via una corsa a staffetta da piazza Polonia, dietro il municipio, aperta ad atleti, ex atleti, genitori, amici e tutti coloro che vogliano partecipare. Alle 17.30, al giardino musicale «Dino Formaggio», quanti hanno fatto parte delle storie del Biasin racconteranno le esperienze vissute nell’associazione; si concluderà insieme con un aperitivo. Domani, tradizionale camminata «Quattro passi in amicizia», promossa dall’Asd Biasin con partenza alle 15 da piazza Libertà, a partecipazione gratuita e aperta a tutti: itinerario sulle colline attorno al paese, con un ristoro intermedio e uno finale in una corte tradizionale. •

V.Z.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1