CHIUDI
CHIUDI

27.06.2019

Schiuma nell’Alpone
Allarme fra i residenti
I campioni all'Arpav

Accumuli di schiuma sempre più consistenti lungo il torrente Alpone dalla confluenza con il Rio delle Carbonare, a Costalunga di Monteforte: si presentava così questa mattina, come documenta il video allegato, la situazione del torrente che da martedì è interessato dal fenomeno.

Gli accumuli di schiuma tra l’Alpone e Rio delle Carbonare

 

Il fenomeno che due estati fa precedette la moria di pesci proprio in quel punto fa scattare questa volta la mobilitazione. Nel luglio del 2017 non fu possibile per la Polizia provinciale procedere al prelievo del pesce morto sebbene in molti tratti l’Alpone avesse ancora acqua corrente: le segnalazioni, in cui si parlava anche di schiuma visibile nel fiume nei giorni precedenti la moria, furono infatti tardive e fu un’improvvisa ondata di maltempo a far piazza pulita del pesce e dei dubbi relativi alla possibile morte per asfissia.

Questa volta sono stati alcuni cittadini, che al mattino presto passeggiano lungo la pista ciclabile di Monteforte, ad accorgersi martedì mattina della presenza di diffusi piccoli cumuli di schiuma bianca in acqua e qualcuno ha segnalato il fatto alla Polizia locale di Monteforte.

Già martedì mattina, dopo aver preso contatti con l’Arpav, l’Agenzia regionale per l’ambiente del Veneto, gli agenti hanno raggiunto il punto indicato, documentato il fenomeno con fotografie ed effettuato alcuni campionamenti dell’acqua. Il liquido prelevato è stato poi consegnato, nel pomeriggio, al laboratorio analisi dell’Arpav che nei prossimi giorni comunicherà l’eventuale presenza di sostanze estranee alla vita del fiume: è possibile infatti, almeno stando a quanto è stato ipotizzato, che si tratti di un fenomeno naturale, spiegabile col gran caldo di questi giorni e con la mancanza di ossigenazione. 

Paola Dalli Cani
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1