CHIUDI
CHIUDI

23.02.2020

Il Carnevalon
non si ferma: grande
festa in notturna

Carnevalon de l'Alpon, la voglia di festa è stata più forte di tutto: a dispetto di un avvio un po' fiacco, ieri sera il centro di Monteforte d'Alpone è stato invaso dalle maschere. Lo spirito montefortiano si è dunque imposto su tutto visto che, come qualcuno ieri sera suggeriva, il Carnevalon non lo fermò nemmeno l'alluvione di dieci anni fa.

 

Ventuno carri frutto di mesi e mesi di lavoro, centinaia e centinaia di figuranti, musica sparata a decibel capaci di far tremare i muri e tanta, tanta voglia di far festa sono stati padroni delle strade, quasi ad esorcizzare la paura che nel pomeriggio aveva spinto moltissime persone a prendere contatti con Pro loco e Comune per avere conferma dello svolgimento della 33ª sfilata notturna.

 

Ad accogliere le maschere c'erano tutti gli ambasciatori del Carnevalon, dal Sior Carnevalon al Principe del Gnoco fino a Re Ale, riconfermato giusto venerdì sera Re del Torbolin. Il resto lo ha fatto la magia del carnevale sotto le stelle (e sotto l'occhio di un drone), con gli effetti di luce capaci di lasciare davvero a bocca aperta.

 

Ventuno carri, si diceva, arrivati dalla Val d'Alpone e dal veronese con una corposa rappresentanza di gruppi vicentini: è stato il Carnevalon dei ritorni, come quello della compagnia dello Tzigano di Lugagnano (carnevale gemellato al Carnevalon) e quello dei Butei de Locara, ma anche la festa dei mastri carristi del paese, da Toni Popolo al gruppo Imperatur. Inarrestabile, poi, la fantasia dei carnevalanti: e così a Monteforte si sono viste due pelose regine Elisabetta (due amici di San Giovanni Ilarione e San Martino Buon Albergo) con tailleur, cappellino e borsetta in pendant e rigoroso filo di perle al collo, ma pure Greta Thunberg (Massimo Truzzoli di Colognola ai Colli) in cerata gialla, trecce, cartellone ed espressione arrabbiata e pure una quindicina di Elfi della Val d'Alpone che, concluse le fatiche con Babbo Natale, si sono gustati una meritatissima serata di libertà.

 

Oggi dalle 14 il carnevale va in scena nelle frazioni di Costalunga e Brognoligo ed è a misura di ragazzi mentre lo spettacolo dei carri si riaccende martedì (sempre alle 14) per la 71ª sfilata storica dell'ultimo di carnevale. 

Paola Dalli Cani
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie