CHIUDI
CHIUDI

29.02.2020

Bollette dell’acqua non consegnate Ma c’è il sollecito

Arriva il sollecito di pagamento dell’acqua, ma non la bolletta che lo ha originato: accade ad almeno una trentina di residenti di Monteforte d’Alpone che nei giorni scorsi hanno fatto questa brutta scoperta nella propria cassetta della posta. La bolletta di Acque veronesi alla quale il sollecito fa riferimento è quella dei consumi idrici con scadenza a novembre e la richiesta è di provvedere al pagamento entro l’8 marzo. «Nessuno di noi ha mai ricevuto la bolletta che scadeva a novembre», dice Antonella Saorin, che solleva il problema, «e non è possibile, ora, dover sostenere costi importanti a scadenza ravvicinata. Ne abbiamo una regolare che scade il 26 febbraio e poi il sollecito, che a molti sembra esorbitante, con scadenza l’8 marzo: come fa una persona a sostenere questi costi?», aggiunge. In qualche caso, stando a quanto ha avuto modo di appurare la donna, il sollecito sfiorerebbe i 300 euro. Il problema non sembrerebbe limitato ad una zona specifica del paese, ma si sarebbe verificato a macchia di leopardo: stando ad Acque veronesi, però, a fronte del malcontento e delle segnalazioni dell’inghippo anche attraverso gli organi di informazione, nessuno ha presentato reclamo per questa anomalia. «Pur in totale mancanza di reclami», premette in una nota la società del servizio idrico, «Acque Veronesi si è immediatamente attivata per verificare, con la società incaricata della distribuzione, l’avvenuta consegna via posta delle fatture relative al mese di novembre 2019 all’utenza residente nel comune di Monteforte d’Alpone. Da una prima verifica a sistema, le consegne alle circa 1.500 utenze del territorio sarebbero state correttamente gestite nei giorni 4, 5 e 7 novembre. La presenza di qualche dato anomalo ha portato però Acque Veronesi a chiedere ulteriori approfondimenti al recapitatore, i cui risultati si sapranno solo nei prossimi giorni». Qualcosa che non torna, insomma, sembra esserci e su questo la società consortile si è impegnata a far luce in tempi brevi: consigliabile, dunque, non affrettarsi a pagare con troppo anticipo il sollecito. Ci si può rivolgere da rete fissa al numero verde gratuito da rete fissa 800.735300 ed il numero 045.2212999 a pagamento da rete mobile. •

P.D.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie