CHIUDI
CHIUDI

19.09.2019

Allagamenti nell'Est
Al lavoro per liberare
dal fango i garage

A spalar fango: così hanno iniziato la giornata molti montefortiani che con la luce del giorno hanno verificato l'altra faccia del nubifragio che ieri pomeriggio ha sommerso, nelle frazioni di Brognoligo e Costalunga, decine e decine di garage. Un'ottantina, da una primissima valutazione, le autorimesse allagate da acqua arrivata ad altezza ginocchio.

Alle 17.30, cioè una mezzoretta circa dall'inizio di una fitta pioggia, è scattato l'allarme con l'apertura del centro operativo comunale (Coc) in municipio e di lì le richieste di intervento a Vigili del fuoco (due camion ed un fuoristrada arrivati dal distaccamento di Caldiero), carabinieri, polizia locale, volontari della squadra Ana "Val d'Alpone" di Protezione civile, mezzi ed operai del Comune.

 

Si è andati avanti fino a tarda sera nei diversi interventi di prosciugamento dei garage dall'acqua mentre stamattina dalle 7 mezzi e personale del Comune integrano il lavoro dei residenti per ripulire dal fango via Sambuco e via Mezzavilla (quelle a ridosso delle colline da cui è dilavata parecchia terra) mentre fuori dalle abitazioni interessate dagli allagamenti sacchi di oggetti inservibili e rifiuti da allagamento saranno raccolti più tardi e conferiti direttamente all'isola ecologica.

 

La mappa degli allagamenti conferma ancora una volta le criticità che hanno messo alla prova le ultime quattro amministrazioni comunali: ieri i tombini stradali "bollivano" incapaci di gestire l'acqua, in alcuni casi non trattenuta a monte, che ha poi finito con l'accumularsi nelle zone più basse del territorio. Qualche scolo collassato davanti ad una mole d'acqua rivelatasi ingestibile ha fatto il resto.

 

 

Paola Dalli Cani
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1