CHIUDI
CHIUDI

16.09.2019

A 62 anni si laurea
vicecampione
del mondo di karate

Maurizio Corrà, vice campione mondiale di Karate
Maurizio Corrà, vice campione mondiale di Karate

Vicecampione mondiale di karate a 62 anni, “ma ho cominciato a rendermene conto 15 giorni dopo la gara di Bratislava, a furia di sentirmi salutare così”. Basta questa frase a raccontare l'approccio col quale Maurizio Corrà, una carriera da dirigente nel settore metalmeccanico e da qualche anno solo il karate in testa, ha vissuto la sua straordinaria avventura al Campionato mondiale di karate Wukf di Bratislava, in Slovacchia.

 

Quello per il karate è un amore adolescenziale scoppiato a 16 anni ed interrotto a 19, “ma le passioni non muoiono e così, a 45 anni, sono ripartito da zero con la cintura bianca”. Il risultato di tanta dedizione è stato l'argento mondiale, “da componente della rappresentativa italiana, in gara con 2.300 atleti in rappresentanza di 43 Paesi, Brasile e Stati Uniti compresi”, dice Corrà. Non ne è sicuro ma ha la sensazione che sia la prima volta che Monteforte d'Alpone (il suo paese) e San Bonifacio (che è la casa della sua associazione sportiva, l'Asd Karate Giyu che fa karate alla palestra della scuola di via Fiume) vede arrivare un argento mondiale.

Un risultato storico che Corrà festeggerà domenica 22 settembre a San Bonifacio con quanti, partecipando alla "Festa delle associazioni", faranno tappa al gazebo della sua palestra. L'appuntamento con l'iniziativa che l'assessorato alla Cultura ha promosso nel contesto del "Settembre sambonifacese", è in programma dalle 14.30 alle 19 tra piazza Costituzione e corso Venezia.

 

 

Maurizio Corrà, secondo classificato ai mondiali di karate

 

Al mondiale il maestro cintura nera terzo dan ha concorso come atleta Fedika, “allo spareggio per la categoria “Veterans E” mi sono trovato davanti un arbitro del circuito mondale. Una roba da far tremare i polsi”, dice Corrà, “ma ritrovarsi a colorare d'azzuro il podio (perché anche il primo posto è andato ad un italiano, ndr) è stato incredibile. Questo mondiale è anche di Maurizio Brighenti, il maestro che mi allena a San Martino Buon Albergo e che da settembre 2018 aveva imposto il mondiale come primo dei miei obiettivi”. Festeggia il suo argento il maestro Corrà ma non solo perché il Karate Giyu ha chiuso al sesto posto su 36 partecipanti il Campionato Nazionale Okdi guadagnando due ori nel kata a squadre (con il terzetto composto da Angelo Marchesini, Carlo Conterno e Matteo Caluzzi in una squadra, e Matteo Caluzzi, Carlo Conterno ed Edwar Zerbin nell'altra). Tanti i podi individuali: gli ori di Martino Roncolato ed Edwar Zerbin; gli argenti di Angelo Marchesini, Carlo Conterno, Sofia Lavinia Roncolato ed Emily Zerbin; i bronzi di Matteo Caluzzi, Irene Miotti, Hafsa Charaf Eddine e Daniela Maria Sirbu. 

Paola Dalli Cani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1