Il nodo della viabilità

Uscita di Vago chiusa due anni e mezzo, i sindaci: «Rischiamo di soffocare, l'Autostrada ci ripensi»

Il nodo della viabilità
L'innesto fra Porcilana, Lavagno e Tangenziale Sud
L'innesto fra Porcilana, Lavagno e Tangenziale Sud

Una comunicazione arrivata quasi all'improvviso e con pochissimi giorni di preavviso.

La chiusura, in entrata e in uscita, degli svincoli di Vago della tangenziale Sud per ben due anni e mezzo (a partire da mercoledì, con fine dei lavori prevista per maggio 2023) rischia di mandare in tilt il traffico di Verona Est e dei paesi limitrofi.

I sindaci di Lavagno e San Martino Buon Albergo, Marco Padovani e Franco De Santi su L'Arena di oggi hanno parlato di «traffico che soffocherà i paesi»: oggi primi due cittadini si sono incontrati con funzionari della Provincia e il responsabile Area Esercizio della proprietaria della strada, l'Autostrada Brescia-Verona-Vicenza-Padova Spa. 

 

Leggi anche
Tangenziale chiusa, rischio imbottigliamento per chi arriva da Mezzane e Val d’Illasi

 

L'obiettivo del confronto, spiega una nota della provincia, era «individuare alternative che evitino la potenziale congestione delle strade provinciali, regionali e comunali dell’area in seguito alla chiusura dello svincolo».

La società autostradale si è resa disponibile a vagliare eventuali diverse soluzioni rispetto a quanto ad oggi programmato. Domani ci sarà un altro incontro.

De Santi e Padovani: «La chiusura in entrata e in uscita della tangenziale a Vago per un così lungo periodo avrebbe ripercussioni pesantissime sul traffico non solo dei nostri comuni, ma anche delle valli di Mezzane e Illasi e, in generale, sull’est veronese. Abbiamo dettagliato le istanze del territorio per ottenere garanzie su una soluzione che sia il meno impattante possibile».

Le uscite del Vago attualmente permettono di sgravare di traffico sia San Martino che Lavagno, fornendo una via rapida di accesso alla tangenziale e alle autostrade a chi proviene ed è diretto nei due comuni ma anche nelle valli di Marcellise, Mezzane e Illasi.