CHIUDI
CHIUDI

25.10.2019

Soave, bimbo cade
nel tombino aperto
del parco giochi

Il tombino aperto all’interno del parco giochi a Soave
Il tombino aperto all’interno del parco giochi a Soave

«Avevo notato alcuni bambini che saltavano su un’asse di legno che è sistemata in un punto vicino alla recinzione, nel piazzale piastrellato del parco giochi, e la mia preoccupazione è stata che potessero ferirsi con le schegge. Non ho fatto nemmeno in tempo a terminare il pensiero quando non ho più visto il mio bambino e ho sentito le urla». Il piccolo, 18 mesi, era finito dentro il tombino, quello «coperto» dall’asse di legno ma aperto. Pericolosamente aperto. La signora Irene abita a Soave, il campetto di cui parla è quello in cui vanno i bimbi a giocare, e nel quale lei e altri genitori si trovava mercoledì scorso, il 16 ottobre, verso le 17.

 

 «Non mi sono distratta e non mi sono allontanata. Stavamo parlando quando è successo ma creda, si è trattato di un attimo». Un tombino profondo, stretto e foderato di cemento e erbacce. «Guardi non so onestamente quando sia profondo, forse un metro e mezzo, due. So solo che allungando il braccio non riuscivo a prendere mio figlio e i genitori che erano lì mi hanno aiutato a tirarlo fuori». Spaventato, disperato ma miracolosamente illeso. «Sì, guardi, un miracolo. Ha solo qualche escoriazione sulle braccia e sulla testa. È diverso tempo che il tombino è in quelle condizioni». 

Fabiana Marcolini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1