CHIUDI
CHIUDI

12.10.2019

Opere pubbliche, altri maxi investimenti

In programma interventi anche ai parchi gioco del paese
In programma interventi anche ai parchi gioco del paese

L’amministrazione comunale ha stilato un programma di opere pubbliche davvero impegnativo. Alcune di esse inizieranno entro la fine di quest’anno, altre invece verranno realizzate nel 2020. Con una variazione al programma triennale dei lavori pubblici, votata a maggioranza, sono stati infatti inseriti in elenco 400 mila euro per riasfaltature ed altri interventi stradali. Tra gli altri, verranno ripavimentate in bitume le vie Albinoni, Marconi, Bolla, Pascoli, Coste, San Matteo, Lelli, carreggiata e marciapiedi nuovi in via Parini, rifacimento dei marciapiedi in via Foscolo e riasfaltature delle carreggiate e realizzazione di piste ciclopedonali in via Serenissima e in via Cantina sociale. Con 150 mila euro, verranno posate le barriere stradali lungo la circonvallazione Aldo Moro. Altri 120 mila euro serviranno per riqualificare via Matteotti, sempre entro quest’anno, e con 112 mila euro verrà rifatto e messo a norma l’impianto di illuminazione del palazzo municipale. Palazzo del Capitano che verrà anche restaurato e risanato con 188 mila euro di spesa e verrà realizzato il suo efficientamento energetico con oltre 100 mila euro. Sono stati previsti 240 mila euro per ampliare il cimitero del capoluogo: verranno realizzati nuovi loculi e tombe nella campata sud – ovest. Trenta mila euro circa saranno necessari per eseguire la pulizia della rete fognaria (iniziata lo scorso anno) e delle caditoie. L’anno prossimo, invece, il Comune ha previsto di investire 179 mila euro in opere pubbliche, utilizzando l’avanzo di amministrazione per sistemare la scala di collegamento al percorso di gronda della torre numero 18. Sempre dell’avanzo, verranno spesi quest’anno 25 mila euro per sistemare i parchi pubblici e comprare nuove giostre a norma, per bambini e ragazzi, che verranno installate nei parco giochi. Per finanziare tutti questi interventi, per complessivi 1 milione e 128 mila euro, oltre ai fondi provenienti dall’avanzo, il Comune beneficerà di 49 mila euro di utili da Unicoge, di 70 mila euro assegnati all’ente dal ministero dello Sviluppo economico e di 141 mila di maggiori entrate. «Dalla Cantina di Soave abbiamo ricevuto 7 mila euro, derivanti dalla vendita della speciale bottiglia di Soave destinata al restauro delle mura merlate», ha annunciato in assemblea civica l’assessore al bilancio Giovanna Stubeli. Il sindaco, Gaetano Tebaldi, ha messo al corrente i consiglieri che i lavori per innalzare il terzo piano della scuola elementare verranno procrastinati alla prossima primavera, concluso l’anno scolastico che sta per iniziare, mentre i lavori di ampliamento della scuola media, «che procedono ottimamente, si concluderanno entro dicembre», ha promesso Tebaldi. I consiglieri di minoranza hanno votato contro le variazioni, sia al triennale delle opere pubbliche, che agli investimenti di bilancio. «Non sono d’accordo di spendere 112 mila euro per rifare l’illuminazione del municipio: non ce n’è bisogno», ha reclamato il consigliere Giorgio Magrinelli, «ci devono essere delle priorità. Interventi al municipio servono ma ci sono lavori urgenti da svolgere sia al Museo del gioco che alla caserma dei carabinieri. Inoltre, l’ampliamento del camposanto è già stato previsto dalla mia giunta nel 2007 e potete prendere quel progetto e rivotarlo tale e quale, non serve un altro incarico per un tecnico esterno». «Purtroppo, quel progetto è scaduto e bisogna rifarlo», ha risposto l’assessore ai Lavori pubblici Marco Vetrano. Il consigliere di minoranza Roberto Montanari ha contestato gli oltre 3 milioni di investimento per sistemare le scuole: «Si doveva avere una visione più in grande e costruire nuove scuole, anche spendendo qualcosina in più, nell’ex ospedale abbandonato da dieci anni». «Dobbiamo ragionare sulle nostre proprietà», ha replicato a Montanari il sindaco, «l’ospedale non è nostro, è della Regione, e la questione relativa al suo acquisto è bloccata dal problema del pagamento dell’Imu al Comune. La nostra priorità, annunciata in campagna elettorale ai soavesi, è la sicurezza delle scuole, per garantire ai nostri ragazzi spazi a norma ed affidabili». •

Zeno Martini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1