CHIUDI
CHIUDI

11.07.2019

L’Autogrill si vuole ampliare e il Comune incassa gli oneri

L’Autogrill di Soave
L’Autogrill di Soave

La società Autogrill Italia Spa ha presentato in Comune una richiesta per poter ampliare e ristrutturare internamente ed esternamente la stazione di servizio Scaligera, lungo l’autostrada A 4 Serenissima Milano – Venezia, all’altezza di Soave. Per ampliare il fabbricato, Autogrill deve andare in deroga al Piano regolatore generale e quindi per poter procedere ha chiesto il parere al Consiglio comunale soavese. Il Consiglio ha espresso il proprio parere positivo, anche se i quattro consiglieri di opposizione si sono astenuti, sollevando non pochi dubbi. «Autogrill ha già presentato la pratica Suap alla Conferenza di servizi che ha dato le prescrizioni», ha avvertito il sindaco Gaetano Tebaldi, «il progetto prevede un restyling generale, interno ed esterno dell’esercizio di vendita, di ristorazione e del bar». «Autogrill monterà una struttura prefabbricata per poter garantire agli utenti di usufruire comunque dell’area di sosta con attività commerciale, durante l’esecuzione dei lavori», ha avvertito Tebaldi. Autogrill verserà alle casse del Comune di Soave 72 mila euro di oneri di costruzione dovuti all’ampliamento. Si tratta dello stesso immobile in cui lo scorso 4 giugno si è verificato un cedimento parziale del controsoffitto dell’area ristorante, senza feriti, mentre la Scaligera era chiusa al pubblico. L’incidente aveva rivelato la necessità di un intervento radicale di adeguamento dell’esercizio di vendita e ristorazione, intervento in realtà già in fase di progettazione. Scettici sull’operazione i consiglieri di minoranza, sebbene non si siano detti contrari a priori, «perché può essere un bene creare nuovi posti di lavoro e garantire i servizi alla clientela, ma purtroppo stasera siamo chiamati ad esprimere un parere, senza avere in mano i dati di questo ampliamento», ha lamentato il consigliere di opposizione ed ex sindaco Giorgio Magrinelli. «C’è qualcuno dei presenti che sa cosa andrà a fare Autogrill? Di quanto sarà ingrandito l’edificio attuale? Non sappiamo ad esempio se verranno rispettati gli standard a parcheggi e quanto sarà ampia la superficie per parcheggiare riservata agli utenti dopo i lavori, dato che l’ampliamento sottrarrà per forza di cose spazio agli stalli riservati alla sosta». «Siamo invasi dai tir che escono dall’autostrada, soprattutto all’inizio di viale della Vittoria e non siamo a conoscenza», ha proseguito Magrinelli, «se siano previste opere compensative, sia di Autogrill, sia dell’autostrada A 4, perché Soave non può diventare il parcheggio dell’autostrada». «Sarebbe da fotografare dall’alto lo schifo dei rifiuti abbandonati che ricoprono le banchine stradali lungo l’area di servizio», ha fatto presente Magrinelli, «vedremo come saranno impiegati questi 72 mila euro di oneri. Ma non conosciamo quali opere di mitigazione sono previste in questo progetto». «Non possiamo quindi esprimerci su questo progetto, perché non siamo nelle condizioni di poterlo fare», ha chiarito il consigliere di minoranza Roberto Montanari, «bastava fare una cosa semplice: presentare i dati e magari avremmo potuto anche votare a favore, chi lo sa, perché non siamo contrari». «Certo astenendovi, la sostanza è tuttavia quella», ha replicato concludendo il sindaco. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Zeno Martini
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1