CHIUDI
CHIUDI

23.09.2019

Il Palio incorona ancora Prova

La squadra della contrada Prova: sesta vittoria consecutiva FOTO DIENNE
La squadra della contrada Prova: sesta vittoria consecutiva FOTO DIENNE

Prova ha vinto ancora una volta il Palio delle Contrade di San Bonifacio (è il suo sesto consecutivo) ma la conquista quest’anno è stata tutta in salita, dovendo difendersi contro l’assalto di tutte le altre concorrenti, agguerritissime e decise a strapparle il record. Un record che è riuscita a mantenere per un solo punto di differenza dalla seconda arrivata: 56 punti contro i 55 di Lobia, grazie soprattutto alla performance delle sue ragazze nel gioco delle uova, vinto alla grande e che è stato quello che ha trascinato alla carica l’entusiasmo dei contradaioli provesi nelle successive sfide. Tutte le gare si sono disputate sul prato dell’Oratorio, animate da un tifo da stadio e presentati dallo storico professor Gianni Storari e da Giovanni Sorze. Dopo Prova e Lobia, al terzo posto è arrivata la contrada di Biache, seguita al quarto da quella di Coalonga, al quinto dalla Motta, al sesto da Praissola (la compagine più numerosa di giovani), al settimo da Locara e all’ottavo dal Corrubio-Villanova (unite per l’occasione). Non ha gareggiato quest’anno il Portone. Alla fine il sindaco Gianpaolo Provoli ha effettuto le premiazioni con il passaggio del Palio, cioè la sua riconsegna ancora una volta nelle mani dei Provesi. Sono intervenuti come al solito gli arcieri, che hanno ricevuto come pubblico riconoscimento dal sindaco un’opera pittorica di Mabe, e gli sbandieratori, anima del Palio. Andrea Spagnolli: «Quando le nostre ragazze hanno vinto la gara dell’uovo abbiamo capito che ce la potevamo fare; così i nostri ragazzi dopo mille cambi sono riusciti ad arrivare terzi al tiro alla fune, hanno vinto il taglio del tronco e con l’ultima vittoria con i sacchi abbiamo portato a casa il Palio: quindi una vittoria grazie alle nostre donne, giovani giocatrici e senior, ma è stato soprattutto un gioco di squadra di tutti i 55 nostri contradaioli». «Incredibili le performance del taglio del tronco», sottolinea Storari. «Prova lo ha segato in appena 33 secondi, in poco più gli altri». E il sindaco Provoli commenta: «Quello di quest’anno è stato un Palio particolarmente interessante sotto tutti i punti di vista: c’è stata la partecipazione di tutte le contrade, soprattutto con grande capacità di collaborare, vedi Villanova-Corrubio. E si è data vita a una grande competizione, ma sempre nei limiti della correttezza, tra Prova e tutte le altre contrade, cosa che ha creato grande attenzione tra il pubblico». •

G.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1