CHIUDI
CHIUDI

06.08.2019

Cinque videocamere per vigilare sul paese

A breve Soave sarà videosorvegliata per cercare di far fronte e limitare la criminalità e la microcriminalità, intercettando, con i filmati, i responsabili di atti illeciti. Sono iniziati infatti alla fine di luglio i lavori per installare il sistema di videosorveglianza comunale ad opera della società STT – Servizi Telematici e Telefonici – con sede principale a Seregno, provincia di Monza e sede staccata a Verona. Prima della fine di settembre, la Stt avrà montato le prime cinque telecamere, collegate alla dorsale di rete e al centro elaborazioni e di controllo, che verrà installato e sarà operativo all’interno dell’ufficio della Polizia locale, in municipio. Le cinque videocamere registreranno 24 ore su 24 e saranno predisposte per la lettura delle targhe dei veicoli. Gli occhi elettronici verranno messi agli accessi principali della cittadina: all’incrocio di via Ca’del Bosco, alla rotatoria che si trova all’incrocio tra la circonvallazione Aldo Moro e la strada per San Vittore, in viale della Vittoria, all’altezza della scuola media, alla rotatoria tra la circonvallazione Aldo Moro e via San Matteo ed infine in via San Lorenzo, all’altezza del parcheggio vicino all’argine del Tramigna. Il punto di raccolta e trasmissine alla centrale dei dati sarà attivato in piazza Antenna, vicino a Villa Scrinzi. Il costo complessivo del progetto sulla videosorveglianza ammonta a 103 mila euro. «È un investimento importante in materia di sicurezza. L’onere maggiore è dovuto alla dorsale di rete che avrà una copertura su tutto il centro abitato del capoluogo», spiega il sindaco Gaetano Tebaldi, «quindi, in fasi successive, le telecamere potranno essere implementate e collegate alla dorsale di rete già esistente». «Prima della messa in funzione del sistema di videosorveglianza comunale», avverte il sindaco Tebaldi, «verrà portato all’approvazione del Consiglio comunale l’apposito regolamento, come prevede la normativa sulla privacy».

Z.M.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1