Si piantano 64 alberi per far nascere un bosco urbano

Il bosco urbano di Soave, che avrebbe dovuto nascere lo scorso novembre, è rimasto privo di alberi a causa della pandemia. Ma, dopo lo stop dovuto alle colorazioni arancione e rossa del Veneto (durante le feste natalizie), le associazioni che si occupano dei temi ambientali hanno deciso di ritrovarsi finalmente domenica prossima dalle 9,30, per la messa a dimora di 64 piante. Altre cinque verranno regalate a cittadini che vorranno piantarle nei loro giardini, una per ciascuna frazione del Comune di Soave (Castelletto, Castelcerino, Fittà e Costeggiola) e una pianta verrà donata alla scuola dell’infanzia Principe di Napoli di Soave. Domenica gli alberi verranno piantati in sicurezza da una rappresentanza di volontari, per evitare assembramenti che sono ancora vietati. Tra maggio e giugno, con la speranza che il contagio da Sars Cov-2 si sia attenuato, sarà organizzata la festa vera e propria di inaugurazione del nuovo spazio verde pubblico, nel corso della quale verrà assegnato ufficialmente il nome al nuovo bosco urbano e alla quale potranno intervenire anche bambini e ragazzi del paese. Il parco spunterà in un’area pubblica messa a disposizione dall’amministrazione comunale, nel quartiere residenziale dei Poeti, in via Circonvallazione. Una iniziativa resa possibile grazie all’impegno delle associazioni che hanno fatto rete per una Soave più green: circolo Arci Fuori Nota, VeronAutoctona, Perosini Editore Aps, Tre Paesi per il Futuro e Scout di Soave del gruppo Agesci. Tra le 64 piante messe a dimora ci saranno farnie, aceri campestri, frassini, carpini, viburni, padi e frangole. «La proposta del bosco urbano e dell’adozione di un albero è rivolta alle famiglie soavesi», spiega Luciana Bertinato una delle promotrici dell’iniziativa, «in particolare ai bambini, ma anche a nonni, genitori, cittadini e cittadine che desiderano prendersi cura di un albero ed accompagnarlo nella sua crescita». Nel frattempo i bambini e i ragazzi delle scuole dell’obbligo del paese hanno realizzato disegni, testi e manufatti dedicati agli alberi. •

Z.M.