CHIUDI
CHIUDI

05.07.2020 Tags: San Bonifacio

È morto l’anziano
ciclista ferito
in uno scontro

Carabinieri di San Bonifacio
Carabinieri di San Bonifacio

Troppo gravi i traumi multipli riportati nell’incidente stradale: non ce l’ha fatta Luigino Rugolotto, l’anziano che sabato 27 giugno, di prima mattina, era stato coinvolto in un grave incidente stradale a San Bonifacio. L’uomo, agricoltore in pensione di 85 anni, abitava in via Mazzotto e praticamente tutti i giorni inforcava la bicicletta per raggiungere prima la Motta e poi la stradina che a fianco della strada Porcilana conduce nei campi che per una vita aveva coltivato.

 

Sabato mattina Rugolotto, attorno alle 6.50, stava uscendo in bicicletta da via Offia quando, per cause che sono in fase di accertamento da parte dei carabinieri di San Bonifacio intervenuti sul luogo dell'incidente, si è scontrato con una Fiat Doblò che stava percorrendo la strada provinciale 38 nel tratto di via Giaretta. Nell’impatto tra l’auto, condotta da un cinquantenne di Verona, e la bicicletta su cui l’anziano si spostava, è stato Rugolotto ad avere la peggio. Il personale sanitario del Suem 118 intervenuto sul luogo del sinistro con l’ambulanza e con l’automedica aveva subito stabilizzato il pensionato, che era stato quindi ricoverato al vicino ospedale Fracastoro di San Bonifacio.

 

La situazione dell’anziano era parsa subito critica e sui politraumi riportati i medici si erano riservati la prognosi. La situazione in poco tempo è tuttavia peggiorata, finché è stato disposto il trasferimento d’urgenza dell’anziano all’ospedale di Borgo Trento, a Verona. Luigino Rugolotto non si è più ripreso e si è poi spento a distanza di pochi giorni. A ieri ancora non c’erano notizie relative allo svolgimento delle esequie che dovranno essere autorizzate con nulla osta dell’autorità giudiziaria.

 

Il tragico epilogo dell’incidente dello scorso sabato in via Offia ha riportato la mente di molti a un dramma consumatosi nello scorso ottobre in via don Giuseppe Ambrosini, con una dinamica molto simile. Anche in quel caso un ciclista si è scontrato con un’automobile. Il ciclista cinquantasettenne aveva impattato con una Citroen C2 che proveniva dalla strada regionale 11 ed era stato trasportato d’urgenza, in codice rosso, in ospedale: El Houcine Ait Sellam, questo il nome dell’operaio che procedeva in sella alla sua bicicletta e che è rimasto vittima dell’incidente, si era purtroppo spento qualche giorno dopo a causa dei gravissimi traumi riportati.

Paola Dalli Cani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie