CHIUDI
CHIUDI

11.04.2019

Sella lascia dopo tre mandati Al suo posto l’erede Carrarini

Il neo candidato sindaco Giovanni Carrarini FOTOAMATO
Il neo candidato sindaco Giovanni Carrarini FOTOAMATO

In campo anche Giovanni Carrarini come candidato sindaco al posto di Antonio Domenico Sella, che non può più presentarsi perché ha già espletato tre mandati consecutivi. Con Carrarini, oggi vicesindaco a Mezzane, l’amministrazione Sella avrà una continuità. Nato a Verona nel 1970, il candidato sindaco è sposato da quasi 25 anni con Kety ed ha tre figlie: Anna, Elena e Lucia. Artigiano del legno dall’età di 15 anni, lavora assieme al fratello Davide nell’azienda di famiglia trasmessa loro dal papà. «Ma troverò sempre il tempo per occuparmi del Comune», assicura, «come in questi anni ho sempre dimostrato di saper fare». «Ho capito», spiega Carrarini, «che per amministrare non basta avere un titolo di studio ma conta soprattutto la passione e l’esperienza. Ed ora mi candido sapendo bene che dovrò difendere e promuovere il territorio, ma anche affrontare la quotidianità, ascoltare e rispondere alle esigenze di tutti». La lista con cui Carrarini si presenta mantiene il nome di «Patto per Mezzane» ma sarà rimescolata grazie all’arrivo di nuove persone. E sarà un lista civica, priva di un colore politico specifico. «In questi cinque anni passati di amministrazione», riprende, «abbiamo realizzato diverse opere a partire da una più efficiente illuminazione pubblica. Per garantire una maggior sicurezza stradale oltre alla manutenzione ordinaria, abbiamo asfaltato diversi tratti delle strade comunali, realizzato un impianto semaforico nell’incrocio di via Sandro Pertini e messi in sicurezza i pedoni in centro paese». Poi continua ricordando il marciapiede, il parcheggio in via Roma e i lavori nella zona degli impianti sportivi. «Qui» sottolinea Carrarini, «abbiamo anche sistemato la strada che conduce ai parcheggi e un nuovo viale agli spogliatoi ed abbattute le barriere architettoniche esistenti. Ma abbiamo ristrutturato anche i cimiteri di Castagnè e di Mezzane di Sotto». Un occhio di riguardo l’amministrazione Sella l’ha avuto per la scuola, sia per la primaria che per quella l’infanzia. «La messa in sicurezza del torrente Mezzane è stata un’altra nostra battaglia incominciata», indica ancora Carrarini, «perché la manutenzione del torrente era veramente critica. Grazie al lavoro propositivo, realizzato d’intesa con il Comune di Lavagno, anch’esso interessato al problema, abbiamo spinto il consorzio Alta pianura veneta, il Servizio forestale ed il Genio civile a realizzare opere che lo rendono meno pericoloso. Ma il lavoro non è finito». Occorre anche guardare in avanti. «Se sarò sindaco», rimarca Carrarini, «mi farò carico di terminare i progetti iniziati, come quello dell’ex sala municipale in piazza IV Novembre per la creazione di un teatro e la messa in sicurezza dell’incrocio al Pian di Castagnè. Così continuerò a seguire con grande attenzione gli interventi approntati per le scuole comunali. Ma fondamentali saranno nel prossimo quinquennio due realtà: la salvaguardia e la valorizzazione del nostro territorio; la cura dei servizi sociali a sostegno delle famiglie e degli anziani». Carrarini conclude: «Mettersi al servizio degli altri implica una grande responsabilità e per me sarà un piacere poterlo fare come ho fatto fino ad oggi. Continuerò con impegno e spirito di servizio». •

G.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il Verona ha scelto Ivan Juric. Cosa ne pensi?
Ivan Juric
ok

Spettacoli

Sport

giro2019 giro2019