CHIUDI
CHIUDI

22.05.2019

Villabella, l’attesa è finita Via ai cantieri per la bretella

Una delle tante proteste della frazione al passaggio dei camion
Una delle tante proteste della frazione al passaggio dei camion

A Villabella il grande giorno è arrivato. Dopo quasi 20 anni di richieste e di attese dei residenti, costellate di polemiche, tra puzze quotidiane e invasioni di mosche, finalmente la soluzione ai tanto lamentati disagi è arrivata: è stato infatti annunciato l’inizio dei lavori della tanto auspicata strada Valliflor, collegamento tra la frazione di Villabella di San Bonifacio e la regionale «Porcilana». L’apertura dei cantieri è stata preceduta, nei giorni scorsi, dall’abbattimento di un vecchio rustico a metà percorso del futuro collegamento. Il sindaco Giampaolo Provoli annuncerà ufficialmente l’inaugurazione del cantiere oggi, alle 18.30, a Villa Gritti. «Il progetto», dice soddisfatto Provoli, «avrà come direttore dei lavori l’ingegner Pietro Argento del comune, a garanzia pubblica della sua esecuzione, e i lavori si concluderanno entro il 31 dicembre, risolvendo così l’annoso problema dei camion maleodoranti». Il progetto, approvato dal Consiglio comunale nel 2015, fu predisposto già a giugno 2010 dall’architetto Maurizio Serafin, e prevede la realizzazione della nuova strada di collegamento a sud, tra la Valliflor e la Porcilana, eliminando così ogni passaggio dei maleodoranti camion dall’abitato della frazione. In pratica, nei prossimi mesi, verrà allargata la strada esistente che da Villabella porta alla Valliflor, prolungandola di 820 metri fino allo sbocco nella Porcilana, e a doppio senso di marcia. Le spese saranno sostenute dalla stessa Valliflor, società mista pubblico/privato: per il 51 per cento di proprietà del Consorzio Le Valli e per il 49 per cento di Agriflor srl della famiglia Tenzon. «Il nuovo collegamento sarà pubblico a tutti gli effetti», sottolinea il dottor Gabriele Marini, presidente della società, «quindi chiunque potrà percorrere la nuova strada per immettersi nella Regionale 38, mentre i camion col materiale da riciclare, in ingresso e in uscita, avranno l’obbligo di percorrere solo la nuova strada e divieto di passare dal centro abitato di Villabella». «Ringrazio la disponibilità degli abitanti di Villabella e dei proprietari dei terreni», conclude l’avvocato Matteo Fiorio, consigliere di amministrazione Valliflor che ha seguito tutto l’iter: «Ci hanno permesso in meno di un anno di portare a termine le cessioni bonarie dei terreni interessati agli espropri e di completare tutti gli atti necessari per dare il via ai lavori: è una frazione compatta e responsabile e che ha dimostrato quanto tiene al suo territorio». L’inaugurazione si concluderà con un rinfresco offerto dalla Valliflor. • G.B.

G
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Sondaggio

Il Verona ha scelto Ivan Juric. Cosa ne pensi?
Ivan Juric
ok

Spettacoli

Sport

giro2019 giro2019