CHIUDI
CHIUDI

26.02.2020

«Serve una casa ai gatti di Giovanna»

Le volontarie  accudiscono i gatti dell’ex maestra Giovanna Mercati trovata morta in casa
Le volontarie accudiscono i gatti dell’ex maestra Giovanna Mercati trovata morta in casa

Paola Dalli Cani «Aiutateci a trovare casa ai gatti di Giovanna: è l'unico modo che abbiamo per onorarne la memoria e fare qualcosa di concreto che lei avrebbe apprezzato molto». Alla vigilia del ristretto congedo programmato per domani, alle 15, nella Sala del commiato dell'ospedale «Fracastoro» di San Bonifacio, sono due donne a chiedere che possa essere diversa l'ultima pagina della storia di Giovanna Mercati. Si chiamava così la donna che i vigili del fuoco ritrovarono in casa, deceduta da giorni, lo scorso 18 febbraio. La sessantanovenne maestra in pensione viveva da sola e l'intervento dei vigili del fuoco di Caldiero si era reso necessario perchè da giorni nessuno aveva sue notizie né riusciva a contattarla. «Una persona molto fragile, bisognosa degli aiuti che ha sempre rifiutato per dignitià ed orgoglio: Giovanna ha sempre pensato che sarebbe riuscita a cavarsela da sola, mai e poi mai avrebbe chiesto aiuto a qualcuno. Mi ha sempre risposto che andava tutto bene, che stessi tranquilla: il suo vivere, però, era la rassegnazione in un atteggiamento respingente che aveva riempito la sua voragine affettiva»: la descrive così Lucia (nome di fantasia) una donna che dal maggio dello scorso anno aveva deciso di prendersi cura dei gatti di Giovanna, mici ai quali la maestra in pensione non era più in grado di provvedere. È lei, oggi, assieme a due amiche, a lanciare un appello affinchè si trovi una soluzione per gli animali, una decina, «che sono stati davvero la famiglia di Giovanna». «Non ci interessa comparire», spiegano le due donne, «perchè quello che abbiamo scelto di fare è stata una nostra scelta. Per questo abbiamo chiesto la riservatezza: ci siamo già interessate sull'iter per l'attivazione di una colonia felina ma i tempi potrebbero essere molto lunghi. Perciò chiediamo aiuto a qualche associazione animalista che potrebbe aiutarci anche a dare in adozione i gatti di Giovanna che non risultano una compagnia gradita a tutti». Per questo è stato attivato un indirizzo mail, igattidigiovanna@gmail.com al quale associazioni o persone pronte all'adozione possono manifestare la propria disponibilità. «Tutto è cominciato a maggio dello scorso anno quando passando da via Salvo d'Acquisto mi sono trovata un gattino piccolissimo in mezzo alla strada. Ho fermato la macchina», racconta Lucia, «sono scesa e l'ho recuperato. Mi sono accorta di quel giardino in cui c'erano tanti altri gatti, e finchè lo aiutavo a raggiungerlo, una signora che da una finestra mi ha fatto un sorriso». È nato così quel rapporto a distanza che da allora, tutte le sere, ha portato le tre amiche, a turno, a provvedere alle necessità dei gatti. «Ad agosto il cancello si è aperto e pur restando fuori casa abbiamo cominciato a parlare. Le ho spiegato che quella situazione stava diventando ingestibile e mi sono offerta di far sterilizzare le gatte», racconta Lucia. Avuto il via libera, le tre amiche si sono fatte carico di tutte le spese di sterilizzazione di sette gatte femmine oltre che di tutte le loro necessità. «Lo abbiamo fatto perchè amiamo questi animali e poi perchè ci siamo rese conto che questo era comunque un canale di comunicazione aperto con Giovanna». «Solo il 6 febbraio», racconta Lucia, «dopo l'ennesimo spavento provocato dal fatto che lei non rispondesse al citofono, mi aveva promesso che l'indomani mi avrebbe fornito di una copia delle chiavi di casa». «Dal giorno dopo, però», conclude con le lacrime agli occhi, «quel cancello non si è più aperto». •

Paola Dalli Cani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie