CHIUDI
CHIUDI

21.02.2020

Nuove tecnologie
in radiologia
al «Fracastoro»

Rivoluzione tecnologica in radiologia  all'ospedale Fracastoro di San Bonifacio. Inaugurate oggi nuova TC e RM Diagnostica ultrarapida su pazienti traumatizzati ma anche studi con dosaggi radianti più bassi ed una risoluzione di immagine altissima, a 64 strati: sono le caratteristiche della nuova Tomografia computerizzata che questa mattina è stata inaugurata alla Unità operativa complessa di radiologia dell'ospedale "Fracastoro" di San Bonifacio.

 

La nuova TC 64 strati General electric Revolution Evo non è stata però la sola protagonista della giornata: il taglio del nastro oggi è stato anche per la nuova Risonanza magnetica ad alto campo che, grazie alla tecnologia digitale, consente una visione estremamente più raffinata e velocizza notevolmente i tempi di esame.

 

Le nuove strumentazioni hanno comportato per la Regione Veneto e l'Ulss 9 "Scaligera" investimenti milionari: 909 mila euro, complessivamente, per la TC, mentre per la RM la spesa, anche in questo caso complessiva dei costi di manutenzione per sei anni, è stata di 1 milione e 376 mila euro. All'inaugurazione sono intervenuti molti sindaci del bacino del "Fracastoro" e una manciata di consiglieri regionali veronesi che hanno fatto da cornice al taglio del nastro che il direttore generale dell'ulss 9 "Scaligera" Pietro Girardi ha affidato all'assessore regionale alla Sanità Manuela Lanzarin. 

Paola Dalli Cani
Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie