CHIUDI
CHIUDI

10.12.2019

Negozi sfitti in centro, arrivano gli incentivi

Negozi in centro:  molti chiudono ma ora si cerca di invertire la tendenza
Negozi in centro: molti chiudono ma ora si cerca di invertire la tendenza

Locali commerciali sfitti? Per i negozianti che li prendono in affitto e per i proprietari che li hanno vuoti col 2020 arriveranno gli incentivi. Con il via libera regionale alla concessione di un contributo di circa 250 mila euro al Comune di San Bonifacio, il distretto del commercio «Polo commerciale Est veronese» passa da progetto a cantiere. «L’incentivo ai proprietari degli immobili e il contributo per le nuove attività sono solo alcuni dei provvedimenti inseriti nel progetto del distretto», spiega Simona De Luca, assessore al commercio, «un progetto che mette assieme la riqualificazione delle aree urbanizzate per renderle appetibili e misure indirette di sostegno al commercio, attraverso contributi regionali accessibili ai commercianti che appartengono al distretto. Alcuni degli interventi sono già iniziati e sono stati finanziati dal Comune che nei prossimi mesi provvederà alla copertura della prima annualità del progetto». Quello del Polo commerciale Est veronese, che tra i sottoscrittori conta anche il Comune di Monteforte d’Alpone, è un piano di interventi della durata di 18 mesi e che ha un costo complessivo di 1.456.000 euro: la Regione l’ha promosso erogando il massimo contributo erogabile. Tra gli interventi già partiti c’è stato il concorso di idee finalizzato a individuare il logo del Polo commerciale: «Abbiamo ricevuto 11 proposte, tutte da parte di studenti dell’istituto superiore Dal Cero di San Bonifacio. Ieri sera, attorno al tavolo di paternariato, è stato individuato il logo vincitore che si aggiudicherà un buono da da spendere nei negozi di San Bonifacio». Anche dal logo partirà la rinascita del tessuto commerciale della cittadina, «Basti pensare all’idea di vestire nello stesso modo le vetrine di tutti i negozi sfitti con vetrofanie che propongono le informazioni utili su superfici, contatti dei proprietari, fotografie ed il logo del Distretto». Tornando agli incentivi, il piano prevede uno stanziamento complessivo di 10 mila euro per contributi ai nuovi locatari di spazi sfitti e uno totale di quattromila euro come incentivo ai proprietari di locali sfitti da oltre un anno. L’operatività piena, come detto, è in agenda nel 2020, «Perché i contibuti regionali saranno assegnati l’anno prossimo. Siamo già partiti», conclude De Luca, «e a gennaio, con il bando che ci consentirà di scegliere il manager necessario per a gestione pratica ed economica del Polo commerciale Est veronese, avremo operatività piena». •

Paola Dalli Cani
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1