CHIUDI
CHIUDI

02.02.2020

La studiosa entra
nell'abbazia e scopre
un'icona rarissima

La chiesa di Villanova e l'opera di Poulakis
La chiesa di Villanova e l'opera di Poulakis

Non voleva credere ai suoi occhi, Mariella Lobèfaro, quando qualche giorno fa, entrata per una visita nella chiesa dell’Abbazia di Villanova, a San Bonifacio, è passata davanti alla pala che rappresenta Michele Arcangelo che guida un gruppo numeroso di santi verso il Paradiso.

Da esperta e studiosa di icone quale è, ha immediatamente capito che non si trattava di un’opera già attribuita alla bottega veneziana dei Vivarini (sec.XV) ma del grande pittore cretese Theodoros Poulakis (1622-1692) famoso soprattutto in Grecia come creatore di icone.

 

La sorpresa, secondo l’esperta, è che questa è forse l’unica esistente in Italia di Poulakis, tanto che l’abate don Giorgio Derna, subito messo al corrente, ha avvertito l’architetto Irnerio De Marchi, dell’Associazione Ricercatori Storici per accordarsi con la Lobèfaro, che ha l’intenzione di presentare ufficialmente la scoperta: in giugno in Abbazia e successivamente nel famoso Museo Benaki, di Atene, dove sono esposte molte opere di questo artista del ’600. 

 

L'approfondimento sul giornale in edicola

Gianni Bertagnin
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie