CHIUDI
CHIUDI

23.03.2019

La settimana per le donne tra libri, storia ed estetica

La Commissione comunale pari opportunità ha organizzato un programma dedicato alle donne, iniziato sabato scorso con un incontro dedicato alla cultura, alla musica e con l’intervento del Cenacolo dei poeti. Si concluderà sabato 30 marzo. Prosegue questa sera, alle 20, in sala Barbarani, con Rosalba Acquaviva che presenta il suo libro «Il senso della vita nella morte», racconti di storia vera, dal libro «Attraverso la valle dell’ombra della morte». «Il dolore e la sofferenza», dice la presidente della commissione, Anna Giovannoni, «come un' opportunità di crescita e una svolta e non come un fallimento: il valore della vita e della morte e come trovare una chiave di lettura positiva anche quando la crisi ci travolge». La serata sarà accompagnata dalla musica: al pianoforte Paolo Savio, compositore e direttore d’orchestra; al violino Bruno Donà. Il programma prosegue domani alle 17, sempre in sala Barbarani, con il Laboratorio stabile del Teatro Prova di Castelcerino «E mi .. e ti.. eToni» che presenterà «Le portatrici carniche». A loro è dedicato questo spettacolo che vuole far conoscere la storia delle donne poverissime di Timau, Paluzza ed altri piccoli paesi della Carnia». Subito dopo l’inizio della Prima guerra mondiale e sino alla disfatta di Caporetto, queste donne, spiega Giovannoni, «si sono assunte il compito di garantire tutti i giorni ai soldati sistemati in alta quota, materiali di ogni tipo, contribuendo così, alla tenuta del Fronte orientale. In questo sforzo, sono state continuamente sorrette da Don Floreano Dorotea, chiamato Pré Florio, sacerdote e punto di riferimento per tutte loro». Il racconto è arricchito da canti e scene di vita vissuta. Uno spettacolo di un passato storico di commozione, accompagnato dal coro «I Vilan de la Bastiola» e alla fisarmonica dal maestro Massimo Florio. Ingresso libero. Il programma della Commissione proseguirà mercoledì 27 alle 20,30 in sala Barbarani con un incontro organizzato da Fidapa di San Bonifacio: «Donne di frontiera, usi e costumi». Interverranno Rabeah Alhaj Yhiae dalla Siria, Ilham Halim dal Marocco, Odali Fiori dallo Sri Lanka e Karine Gasparyan dall’Armenia, con le quali dialogherà la giornalista Sonia Biasin. Infine venerdì 29, alle 20,30 nella sala di Prova l’incontro sarà sulla «Medicina di Genere: capillari, varici, cellulite: non solo un problema estetico», con Laura Invernizzi, del Fracastoro e Valeria Geremia. Concluderà il programma sabato 30 alle 17 in sala a Locara «L’amore rubato», lettura libro-film, con Mario Nogara ed Elisa Zoppei.

G.B.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1