CHIUDI
CHIUDI

25.04.2019

In campo Marzotto Il M5S tenta la lista

Una fascia tricolore
Una fascia tricolore

Amministrative del 26 maggio, in corsa c’è anche Debora Marzotto: l’ex segretaria ed ex commissaria della Lega «scaricata» dal partito ad inizio anno, è la candidata a sindaco della civica di centro destra «Più San Bonifacio» che è sostenuta da Fratelli d’Italia. È l’ultima novità della corsa alla candidatura che si avvia alla conclusione con la presentazione delle liste tra la giornata di venerdì e le 12 di sabato 27 aprile. La conferma è arrivata ieri dalla stessa Marzotto: «Il gruppo con cui da anni lavoro non mi ha mollato un momento e per loro ho detto sì: siamo qualcosa di nuovo», anticipa, «perché ci saranno 8 candidate a consigliere e perché il programma è costruito sui bisogni concreti dei comuni cittadini». Se Marzotto ha sciolto le riserve è ancora massima la discrezione in casa del Movimento 5 Stelle: nelle scorse settimane sono stati molteplici gli appuntamenti pubblici promossi per la raccolta delle firme a sostegno di una lista autonoma ma solo nella giornata di sabato il gruppo sambonifacese uscirà ufficialmente allo scoperto. Dando per certa la corsa indipendente del M5S, dunque, dovrebbero essere cinque i candidati pronti a contendersi la poltrona di sindaco e nove le liste complessive a loro sostegno: il probabile candidato pentastellato, la citata Marzotto con la civica «Più San Bonifacio» e, sempre in autonomia, Andrea Signorini capolista di «Avanti San Bonifacio». Tenta inoltre il secondo mandato Giampaolo Provoli, sindaco uscente, che corre sostenuto dalla Lista Provoli, dalla civica «San Bonifacio - Un territorio, una comunità con Provoli» e la lista «Insieme si può». Noto è anche il volto dell’ex assessore Emanuele Ferrarese che è il candidato a sindaco su cui hanno puntato Lega, Forza Italia e la civica «Per San Bonifacio» in tandem con la Liga veneta repubblica.

P.D.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1