CHIUDI
CHIUDI

13.02.2020 Tags: San Bonifacio

Gli sbandieratori e i musici ingaggiati per Venezia

Sbandieratori di San Bonifacio: anche quest’anno saranno a Venezia
Sbandieratori di San Bonifacio: anche quest’anno saranno a Venezia

Gli sbandieratori di San Bonifacio accendono, sabato 15 febbraio, il carnevale di Venezia: per la seconda volta il Gruppo sbandieratori e musici di San Bonifacio è stato ingaggiato per aprire la sfilata delle Marie. «Orgoglio di San Bonifacio e di tutta la provincia di Verona», ha commentato la vice sindaco Cristina Zorzanello nel ricevere la notizia. Le sue parole si spiegano col fatto che il Gruppo guidato da Luca Paganotto è l'unico gruppo di sbandieratori esistente nella nostra provincia. «È una cosa da far tremare le gambe», dice Maurizio Lorenzi, responsabile tecnico e anima degli sbandieratori sambonifacesi, «perché questo è successo quattro anni fa alla nostra prima volta in piazza San Marco per il volo della Colombina». A segnalare il gruppo all'organizzazione del carnevale veneziano sono stati gli amici del Gruppo storico di Montecchio. San Marco è un palcoscenico eccezionale, un invito che premia l'impegno di chi, solo una manciata di anni fa, lavorò per rifondare il gruppo: sulla bocca di tutti c'è il nome di Marco Marchi, il compianto maestro che accompagnò la rinascita del gruppo, e a guardare indietro l'intuizione che alla fine degli anni Settanta portò la famiglia Miniato e Corrado Buscemi a farlo nascere. Poi il lungo stop tra 1991 e 2014 con la migrazione a Montagnana del maestro Lorenzi, occasione per esportare nella cittadina murata «la scuola di bandiera sambonifacese». «È un onore e un'emozione», dice il presidente Paganotto, «perché sulle nostre bandiere c'è lo stemma di San Bonifacio. Coloreremo di arancione e nero quella piazza». •

P.D.C.
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1

Necrologie